Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Jefferies: 'Troppe difficoltà a Macao, investitori andranno negli Usa'

  • Scritto da Mc

Le difficoltà nella ripresa di Macao potrebbe spingere gli investitori negli Stati Uniti, secondo la società di intermediazione Jefferies.

Le epidemie di Covid-19 hanno ostacolato le opportunità di crescita del business dei casinò di Macao per la Golden Week di ottobre e mancano importanti festività pubbliche cinesi nel resto dell'anno solare, una duplice circostanza che potrebbe spingere gli investitori di gioco a rivolgere l'attenzione agli Stati Uniti, dove il settore dei casinò si sta aprendo.

Lo afferma una nota del lunedì della società di intermediazione Jefferies Llc, secondo la quale "la ripresa di Macao continua a essere interrotta da false partenze, mentre la mancanza di giorni festivi cinesi per il resto dell'anno dovrebbe frenare il ritmo del rimbalzo", scrivono gli analisti Andrew Lee e David Katz.

Il settore dei casinò negli Stati Uniti, in confronto, ha offerto un "percorso di ripresa più chiaro, margini elevati e crescenti opportunità digitali", afferma Jefferies. L'uso del gioco senza contanti è un fattore crescente negli Stati Uniti, stimolato non solo dai problemi sanitari legati al Covid-19, ma anche dalla sicurezza.

A seguito di una serie di nuovi casi di Covid-19 a Macao rilevati dalla fine di settembre, le autorità della vicina città di Zhuhai, nella provincia del Guangdong, hanno introdotto l'obbligo per tutti gli arrivi da Macao di sottoporsi a una quarantena obbligatoria di 14 giorni. Il requisito è stato introdotto il 26 settembre e rimane in vigore. Zhuhai è la principale porta di accesso via terra a Macao per i visitatori della Cina continentale.
La capitale della Cina, Pechino, ora richiede ai viaggiatori in arrivo da Macao di sottoporsi a un periodo di quarantena di 14 giorni, una restrizione di viaggio entrata in vigore il 9 ottobre.

Con effetto dal 6 ottobre, Macao ha anche inasprito le proprie regole sui viaggi in uscita, richiedendo ai viaggiatori in partenza di presentare un risultato del test dell'acido nucleico che dimostri la negatività al virus e che sia stato emesso entro 24 ore dalla partenza. Le autorità locali hanno affermato che questa regola rafforzata serve a prevenire qualsiasi diffusione delle infezioni locali di Covid-19 segnalate di recente che si diffondono "fuori città".

"La facilità e la comodità del viaggio rimangono un fattore chiave delle visite, con la paura principale che i potenziali turisti vengano messi in quarantena quando tornano a casa", osserva il team di Jefferies sulle prospettive del commercio dei casinò di Macao.
Nonostante le restrizioni di viaggio introdotte di recente, la Cina continentale è, ad oggi, l'unico posto in cui avere un accordo di viaggio in gran parte senza quarantena con Macao.

Share