Logo

Crown Melbourne, Royal Commission chiede revoca licenza

Nello stato australiano di Victoria, la Royal Commission raccomanda la revoca della licenza di casinò per Crown Resorts.

Ancora guai in Australia, e grossi, per Crown Resorts. L'avvocato che sta conducendo, per conto della Royal Commission dello stato di Victoria, l'indagine sull'operatore di casinò, ha infatti raccomandato che la società venga privata della licenza di Melbourne poiché i problemi sono troppo profondi per una riforma aziendale.

Nella sua presentazione all'inchiesta, Adrian Finanzio Sc afferma che non si tratta di una raccomandazione fatta alla leggera e che è pienamente consapevole del significativo disagio che la cancellazione potrebbe causare alla città di Melbourne, dove si trova il casinò.
Sebbene la cancellazione non sia l'unica opzione, ha raccomandato che la gravità della condotta di Crown sia un "fattore centrale e importante".

I risultati della commissione seguono l'inchiesta Bergin nel New South Wales, conclusasi a febbraio. Dopo mesi di testimonianze, inclusa l'ammissione che si era verificato un riciclaggio di denaro nella proprietà di Crown Melbourne, l'indagine ha concluso che l'operatore non era adatto a possedere una licenza a Sydney. Tuttavia, ha lasciato all'operatore un percorso per recuperare l'idoneità con una significativa ristrutturazione aziendale.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati