Logo

Variante Delta e casinò, la contea di Clark corre ai ripari

I casinò della contea di Clark, in Nevada, preoccupati per l'avanzata della variante Delta, si studiano nuove misure di contenimento.

I commissari della contea di Clark, in Nevada, si incontreranno in una sessione di emergenza per discutere l'attuazione di nuove misure di mitigazione della pandemia mentre i casi di Covid-19 continuano ad aumentare in tutta la regione.

La riunione di emergenza, annunciata lunedì, arriva appena quattro giorni dopo che il Distretto sanitario del Nevada meridionale ha raccomandato agli individui vaccinati e non vaccinati di indossare maschere in luoghi pubblici al chiuso affollati, inclusi negozi di alimentari, centri commerciali, grandi eventi e casinò. L'ufficiale sanitario del distretto del Nevada meridionale, Fermin Leguen, ha detto ai giornalisti che qualsiasi ulteriore azione, incluso il mandato di indossare la mascherina, spetterebbe alle autorità locali, compresi i governi della città e della contea.

Fonti a conoscenza della situazione hanno confermato che i commissari di contea dovrebbero prendere in considerazione un mandato di mascheratura, anche se solo per i dipendenti delle imprese all'interno della contea, durante la riunione in programma oggi, martedì 20 luglio.
Funzionari sanitari statali e locali hanno esortato i residenti a farsi vaccinare per arginare l'ondata crescente di casi di Covid-19, anche se la decisione della contea di convocare la riunione di emergenza segnala che la vaccinazione da sola potrebbe non essere più sufficiente per fermare l'avanzata della variante Delta.

Il presidente della Nevada Resort Association, Virginia Valentine, ha dichiarato di aspettarsi che l'industria dei giochi sosterrà un mandato di maschera per i dipendenti. Ha notato che diversi operatori di casinò avevano già implementato varie misure di mitigazione, sia in risposta alla raccomandazione del distretto sanitario, ma anche quando iniziarono a comparire casi positivi.
"Ci atterremo a questo", ha detto Valentine, che guida l'associazione composta da grandi resort di casinò. "Pensiamo che sia un passo importante".

Il Gaming Control Board sarebbe responsabile dell'applicazione del mandato di mascheramento della contea nei casinò e in altri stabilimenti di gioco. Diversi portavoce delle società di gioco hanno detto lunedì che i loro resort si conformeranno a qualsiasi mandato di maschera per i lavoratori se diretti dalle autorità di regolamentazione statali del gioco.

Il portavoce di Las Vegas Sands Keith Salwoski ha detto in una e-mail lunedì che tutti i dipendenti del Venetian, Palazzo e Sands Expo – vaccinati o meno – sono tenuti a “indossare maschere per il viso fornite dall'azienda mentre lavorano in spazi pubblici interni e in aree interne dove la gente si riunisce”. Inoltre, le proprietà hanno rivisto la segnaletica agli ingressi pubblici per condividere la nuova raccomandazione del distretto sanitario e forniranno mascherine gratuite agli ospiti.

Valentine ha notato che altre proprietà di casinò avevano adottato misure diverse. Il Westgate Las Vegas ora richiede a tutti i dipendenti di indossare maschere, mentre Resorts World Las Vegas ha iniziato a separare i dipendenti vaccinati dai dipendenti non vaccinati nelle sale da pranzo dei membri del team.

I dipendenti del governo della contea, nel frattempo, saranno tenuti a indossare maschere nelle aree comuni e pubbliche a partire da martedì, secondo un'e-mail del direttore della contea Yolanda King ottenuta da The Nevada Independent.
La riunione di emergenza arriva mentre la variante Delta continua a diffondersi rapidamente nella contea di Clark, che lunedì ha raggiunto una media di 708 casi su sette giorni. La contea non vedeva numeri così alti dall'inizio di febbraio. Anche i ricoveri, nel frattempo, continuano a salire, con 840 persone ricoverate nella contea con casi confermati o sospetti di Covid-19 a partire da domenica.

Anche altre contee, tra cui Washoe, hanno iniziato a vedere piccoli aumenti nel numero dei loro casi, ma la contea di Clark è quasi interamente responsabile del rapido peggioramento delle metriche Covid-19 dello stato.

A partire da lunedì, il Nevada ha registrato il quinto maggior numero di casi pro capite di Covid-19 segnalati negli ultimi sette giorni nella nazione, dietro Arkansas, Missouri, Florida e Louisiana.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati