Logo

La Pennsylvania batte il Covid: entrate record per il gioco

Nonostante la pandemia, il gioco d'azzardo in Pennsylvania raggiunge livelli record nell'ultimo anno fiscale, anche i casinò pagano il conto delle restrizioni.

Il Covid e le limitazioni che ha imposto alle location, di gioco e non solo, possono essere battuti. Succede sicuramente in Pennsylvania, dove i regolatori statali hanno reso noto che nell'ultimo anno fiscale le entrate totali del gioco sono state pari a quasi 3,9 miliardi di dollari, con una crescita degli indicatori che ha riguardato quasi tutte le categorie di uno dei più importanti stati Usa quanto a volumi di gioco di casinò e scommesse.

Il rimbalzo arriva dopo che le chiusure legate alla pandemia hanno contribuito a ridurre significativamente le entrate dei casinò.
Secondo i dati diffusi dal Pennsylvania Gaming Control Board, nei casinò le entrate delle slot machine, poco meno di 1,9 miliardi di dollari, e dei giochi da tavolo, 721 milioni, rimangono inferiori ai massimi storici degli anni precedenti.

Ma altre categorie più recenti sono balzate a nuovi massimi record.
In particolare il gioco d'azzardo nei casinò online è cresciuto fino a quasi 900 milioni di dollari nel solo secondo anno, mentre le scommesse sportive sono cresciute fino a raggiungere i 309 milioni di dollari nel terzo anno. La Pennsylvania ha legalizzato entrambi come parte di un'espansione aggressiva del gioco d'azzardo nel 2017.

I proventi del gioco d'azzardo hanno anche beneficiato dell'apertura di due nuovi casinò, il Live! Casinò Filadelfia e il Live! Casino Pittsburgh.
La Pennsylvania è scesa dietro il New Jersey nelle entrate del gioco d'azzardo tradizionale nel 2020, otto anni dopo aver superato il New Jersey per diventare lo stato numero 2 delle entrate del gioco d'azzardo della nazione dietro il Nevada, secondo i dati diffusi dall'American Gaming Association.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati