Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Svizzera, Ventrici entra in Ace Casino Holding Sa

  • Scritto da Redazione

In vista del rinnovo della concessione federale previsto per il 2025, Ace Casino Holdings Sa rinforza il proprio management con Emanuela Ventrici.

In vista del rinnovo della concessione federale per le case da gioco in Svizzera prevista per l’anno 2025, la Ace Casino Holding Sa (Zurigo), casa madre dei Casinò Admiral di Mendrisio e Locarno, punta e rinforza il proprio management con Emanuela Ventrici.

Oltre ad occupare il ruolo di head of casino operations della holding, Ventrici affiancherà Michele Marinari nella conduzione del Casinò Admiral di Mendrisio. Essa porta in dote ben 20 anni di esperienza internazionale nel settore delle case da gioco, tra le quali il Casinò di Lugano.

Questa competenza, si legge in una nota, permetterà a Emanuela Ventrici di "preparare l’ambito strategico per il rinnovo della concessione federale come pure di sviluppare ed espandere la redditività sostenibile delle case da gioco facenti parte del gruppo e di Mendrisio in particolare. Questo innesto di valore nel management della Holding è sinonimo di visione a medio e lungo termine".

Visione, assicura la società, Ace Casino Holding ha esteso, in collaborazione con il management sul posto, "a tutti i collaboratori mantenendo i loro posti nell’organico e salari anche in un periodo burrascoso e incerto dominato dalla pandemia Covid".

IL COMMENTO DI VENTRICI - Emanuela Ventrici vede proprio in questa alleanza tra management e struttura una base su cui si può costruire il prossimo futuro delle case da gioco targate Admiral.
"Dalla mia entrata in quest’organizzazione, il 1° dicembre 2020, ho curato con particolare attenzione i processi operativi e le valutazioni in ambito di cooperazioni
nel settore dell’offerta e giochi in ambito virtuale. Sono convinta che una crescita organica rientra nel fattibile e questo ci confermerà nel ruolo d’importante datore di lavoro nella regione. Il nostro obiettivo, a prescindere dal rinnovo della concessione, è l’aumento del valore del nostro marchio e di coinvolgere maggiormente i nostri attuali e futuri collaboratori nella nostra missione. Questo senso di appartenenza era e sarà la matrice del nostro servizio vincente. Per assimilare ancor di più i nostri valori, tutti i nostri collaboratori avranno la possibilità di partecipare a dei programmi d’istruzione", afferma.

 

Share