Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pennsylvania, allentate le restrizioni per i casinò

  • Scritto da Mc

In Pennsylvania misure meno rigide per i casinò a partire dal 4 aprile.

Pasqua amara per i casinò italiani, come del resto lo era stata anche la Pasqua precedente e il Natale 2020, ma in altri paesi del mondo si stanno attuando altre politiche in materia di gioco. Per esempio in Pennsylvania, dove i casinò sono tornati in attività da mesi e per i quali peraltro, a partire dal 4 aprile saranno mitigate le vigenti prescrizioni sanitarie, soprattutto in materia di consumo di bevande.

All'Hollywood Casino del Penn National Race Course di Grantville si respira aria di ottimismo e il direttore generale e vicepresidente Dan Ihm afferma che le cose stanno migliorando: “Le difficoltà sono iniziate a marzo dello scorso anno e, che ci crediate o no, siamo rimasti chiusi per quasi quattro mesi. Quindi è stato un momento molto impegnativo per la nostra forza lavoro e ovviamente per tutti nel Commonwealth".
Dopo un anno di incertezza e restrizioni, l'Hollywood Casino al Penn National Race Course è pronto per il 4 aprile.

"È bello vedere che stiamo tornando a una sorta di normalità e negli ultimi due mesi abbiamo visto che i nostri volumi di affari stanno aumentando notevolmente", ha detto Ihm. "Penso che molto di questo dipenda dal fatto che le persone si sentono più a loro agio e sanno che possono venire qui perché è un ambiente molto pulito e sicuro."

Pulito e sicuro, ma per la maggior parte senza alcool, una restrizione che cambierà da lunedì prossima, da quando si potrà ordinare un drink mentre si gioca a una slot o a un tavolo, e anche senza ordinare cibo. Da lunedì torneranno i posti a sedere nei bar e non ci sarà più la chiusura degli stessi alle 23.
"La cosa più eccitante è che possiamo riportare i membri del team al lavoro, quindi abbiamo richiamato quelli che erano in congedo e stanno dunque tornando i nostri barmen. Ne siamo entusiasti”.

L'obiettivo è di arrivare al 75 percento della capacità, mantenere le distanze sociali e trovare modi unici per invogliare nuovi dipendenti a unirsi al team.
"La nostra sfida più grande che dobbiamo davvero affrontare dopo la pandemia sono le sfide del personale perché è davvero difficile far tornare le persone", ha detto Ihm. "Stiamo cercando di aprire più ristoranti ma se si guarda a quanto sta accadendo alla ristorazione in Pennsylvania da quando si è iniziato ad allentare le restrizioni, è davvero difficile assumere persone e riportarle al lavoro".
Guardando avanti, l'obiettivo è anche di riportare l'intrattenimento dal vivo, che si spera di poter ospitare nei mesi estivi.

 

Share