Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ufficiale: Crown non può ottenere una licenza di casinò

  • Scritto da Mc

Arriva la comunicazione ufficiale che Crown Resorts non è soggetto idoneo ad avere una licenza di casinò per la sua struttura di Sydney.

Doveva essere una mera e scontata formalità, e così è stato. L'ente regolatore del gioco dello stato australiano del Nuovo galles del Sud ha ufficialmente informato Crown Resorts che non è più idoneo a detenere la licenza per il suo nuovo casinò di Sydney.
La decisione dell'Independent Liquor and Gaming Authority arriva dopo il rilascio della scorsa settimana di un pungente rapporto al Parlamento secondo il quale Crown non era idoneo a detenere la licenza di gioco.

I "problemi principali" che secondo l'Ilga hanno reso Crown inadatto, afferma il rapporto, sono la "scarsa governance aziendale" e le "strutture di gestione del rischio carenti".

Nella comunicazione si legge che è stato avviato un processo di consultazione con l'Ilga e che alla società verrà data l'opportunità di affrontare le violazioni nel tentativo di aprire il casinò di Barangaroo in futuro. La struttura è già operativa ma ovviamente la mancanza del casinò la priva di una tra le sue principali attrazioni e fonti di reddito, senza contare il discredito che gettano sulla compagnia le motivazioni che hanno portato a negarle la licenza. Per il resort sono stati investiti 2,2 miliardi di dollari.

Già dopo il report della scorsa settimana in casa Crown Resorts sono piovute numerose dimissioni ai vertici, ultima in ordine di tempo quella del Ceo Ken Barton. Resta da chiedersi se anche il fondatore della compagnia, il magnate James Packer, si risolverà a fare un passo indietro.

Share