Logo

Lutto nel mondo dei casinò, addio a Sheldon Adelson

Si è spento all'età di 87 anni il magnate dei casinò Sheldon Adelson.

Lutto nei mondo dei casinò. Si è spento il magnate dei casinò Sheldon Gary Adelson, alla guida di Las Vegas Sands fino a qualche giorno fa, quando aveva preso un congedo a tempo indeterminato per tornare a curarsi del cancro che l'aveva colpito un paio d'anni fa. Aveva 87 anni ed era nato il 4 agosto 1933 a Dorchester, sobborgo di Boston (Massachusetts).

L'impero di Adelson, uno tra i uomini più ricchi del mondo (35,9 miliardi di dollari( e al vertice per quanto riguarda gli imprenditori nel settore dei casinò, si estende dagli Stati Uniti a Macao. Adelson sarà ricordato per il suo supporto a Israele e, negli Stati Uniti, al Partito Repubblicano, mentre sul fronte del gioco era sempre stata netta la sua opposizione a quello online, una posizione che Las Vegas Sands potrebbe ora rivedere, nell'ottica di aprirsi alle scommesse sportive e al loro promettente business.

L'ANNUNCIO DELLA COMPAGNIA - Ad annunciare la morte di Adelson una nota di Las Vegas Sands Corp.: "Il nostro fondatore e leader visionario, Sheldon G. Adelson, è deceduto la scorsa notte all'età di 87 anni a causa di complicazioni legate al trattamento del linfoma non-hodgkin. 

I suoi risultati nell'industria dei resort integrati e dell'ospitalità sono ben documentati. Mentre le sue credenziali imprenditoriali - avendo avviato o essendo stato coinvolto in oltre 50 differenti imprese - sono fuori questione, la sua dedizione alla filantropia e l'impegno verso la sua famiglia saranno davvero la sua eredità. Mancherà a persone provenienti da tutte le parti del mondo che sono state toccate dalla sua generosità, gentilezza, intelletto e meraviglioso senso dell'umorismo".

NEL MONDO DEI CASINò DAL 1989 - Adelson è stato fondatore, presidente e Ceo di Las Vegas Sands, la società che prende il nome dall'iconico Sands Casino di Las Vegas. Adelson e diversi partner commerciali avevano acquisito il casinò della Strip di Las Vegas nel 1989 per 110 milioni di dollari.
Dopo l'acquisto, Adelson aveva trasformato Las Vegas Sands in una società di casinò multimiliardaria che attualmente possiede proprietà resort integrate e strutture per convegni sulla Strip di Las Vegas, Macao e Singapore con una capitalizzazione di mercato di quasi 45 miliardi di dollari.
Al momento della morte di Adelson, la sua famiglia, tramite diversi trust, controlla circa il 58 percento di Las Vegas Sands.

LE CARICHE A GOLDSTEIN - Il presidente di Las Vegas Sands Rob Goldstein, 65 anni, ha assunto da qualche giorno le cariche di presidente e Ceo. Goldstein, che è in azienda dal 1995, ricopre le stesse posizioni per Sands China, la filiale della società che sovrintende alle sue partecipazioni a Macao.

LA FAMIGLIA - Il genero di Adelson, il chief financial officer di Las Vegas Sands Patrick Dumont, ha rafforzato la sua posizione pubblica nella leadership dell'azienda negli ultimi anni.
Adelson lascia la moglie, Miriam, un medico nato in Israele specializzato nel trattamento dell'abuso di sostanze. Era il secondo matrimonio per entrambi gli Adelson. Dumont è sposata con Sivan Ochshorn, la figlia di Miriam Adelson dal suo primo matrimonio. Adelson ha avuto tre figli dal suo primo matrimonio e due figli con Miriam.
In una dichiarazione, la società ha detto che la famiglia Adelson ha chiesto la privacy. Si terrà un funerale in Israele, luogo di nascita di Miriam Adelson, ma una commemorazione si terrà anche a Las Vegas e i dettagli saranno resi noti successivamente.

 

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati