Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lvs, Adelson prende un congedo per curarsi di nuovo

  • Scritto da Mc

Il magnate dei casinò Sheldon Adelson prende un congedo da Las Vegas Sands per tornare a curare il suo linfoma.

Il presidente e amministratore delegato di Las Vegas Sands Sheldon Adelson prenderà un congedo medico dalla società dopo aver ripreso i trattamenti per il linfoma non-Hodgkin. Lo annuncia ufficialmente, in una breve dichiarazione, la compagnia di casinò.

Adelson, 87 anni, è stato curato per la prima volta per il cancro nel marzo 2019.
Il consiglio di amministrazione della società ha nominato il presidente di Las Vegas Sands Rob Goldstein come presidente e Ceo. Goldstein assumerà anche la posizione per Sands China, la sussidiaria della società che sovrintende alle sue partecipazioni a Macao.

Goldstein ha ricoperto diversi ruoli di leadership aziendale da quando è entrato a far parte di Las Vegas Sands nel 1995. È presidente della società dal 2015.
"Riteniamo, e crediamo che gli investitori concordino, che il signor Goldstein sia più che semplicemente ben attrezzato per svolgere le funzioni attive in assenza del signor Adelson durante il suo trattamento", afferma l'analista di giochi di Deutsche Bank Carlo Santarelli. "Non crediamo che ci saranno preoccupazioni in merito a un cambiamento di strategia in assenza di Adelson".

Adelson e sua moglie Miriam sono i maggiori azionisti di Las Vegas Sands, controllando circa il 58 percento delle azioni della società. Patrick Dumont, direttore finanziario di Las Vegas Sands, è sposato con una delle figlie di Miriam Adelson.

Adelson, quando gli è stato diagnosticato un cancro per la prima volta, non ha partecipato alle teleconferenze trimestrali sugli utili della società per un anno, ma non ha mai preso formalmente un congedo medico. Las Vegas Sands ha rivelato la sua diagnosi solo dopo che il Nevada Independent ha riferito, il 28 febbraio 2019, che Adelson era in cattive condizioni di salute e non poteva testimoniare in una causa civile di lunga data a Las Vegas contro di lui e la compagnia.

"Sono estremamente toccato da tutte le chiamate e le email che ho ricevuto negli ultimi mesi", ha detto Adelson nell'ottobre 2019 durante la teleconferenza del terzo trimestre dell'azienda. “È stato straordinario sentire così tante persone, compresi molti di voi che si sono uniti a noi oggi. Apprezzo profondamente gli auguri e tutti coloro che si sono presi il tempo per contattarmi. Significa sicuramente molto ".
Adelson, che attualmente è il numero 19 di Forbes 400 con un patrimonio netto di 35,9 miliardi di dollari, ha fondato Las Vegas Sands dopo aver acquistato un casinò di Las Vegas Strip con lo stesso nome nel 1987.
La società gestisce casinò a Las Vegas e Macao e ha una capitalizzazione di mercato di quasi 45 miliardi di dollari. Sulla Strip, il Sands originario è stato demolito nel 1997 e il sito è stato sostituito nel corso degli anni con il Venetian Palazzo e il Sands Expo and Convention Center.
 
Adelson ha guidato la carica dell'industria del gioco negli Stati Uniti a Macao, aprendo Sands Macau nel 2003. L'azienda ora ha cinque proprietà nell'enclave cinese del gioco.
Adelson e sua moglie sono considerati i maggiori donatori del Partito Repubblicano. Ad agosto, hanno donato 75 milioni di dollari a sostegno del presidente Donald Trump. Nel 2016 hanno donato 113 milioni di dollari durante il ciclo elettorale, compreso il sostegno finanziario per la campagna Trump. Chissà se oggi il magnate ritiene che siano stati soldi ben spesi.
 
Share