Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Seconda ondata Covid, Malta inasprisce le norme

  • Scritto da Amr

Il Governo maltese emana nuove norme per fronteggiare la seconda ondata di coronavirus, casinò in attesa.

Governi europei alla ricerca di nuove e più stringenti misure per fronteggiare la seconda ondata di Covid-19, cercado di scongiurare il rischio di un secondo lockdown. E casinò italiani in attesa di quanto deciderà il governo Conte, con un nuovo Dpcm che dovrebbe fissare il coprifuoco, obbligando dunque tutti i locali a chiudere a quell'ora, probabilmente le ore 22.

Intanto, anche a Malta si prendono provvedimenti e si annuncia che se ne valuteranno altri alla luce dell'andamento epidemiologico. Da oggi, sabato 17 ottobre, entra dunque in vigore l'obbligo di indossare, sempre e ovunque, le mascherine, e viene disposta la chiusura di pub e club alle ore 23. La misura per ora non sembra riguardare i casinò, ma potrebbe estendersi ad altre location, anche di gioco, nei prossimi giorni. 

IL CASO MSC - In questo contesto di preoccupazione, prudenza e crescente rigore, il governo maltese ha vietato lo sbarco dei passeggeri della nave da crociera Msc Grandiosa a causa della presenza a bordo di un caso di sospetta positività non confermata. Lo ha detto la ministra per il Turismo, Julia Farrugia Portelli, confermando quanto anticipato dal Malta Independent. La ministra su Facebook ha spiegato che alla nave è stato concesso di entrare in porto per una sosta tecnica di poche ore, ma che nessuna delle persone a bordo è potuto scendere dalla nave secondo quando prevede il protocollo anti Covid-19 in vigore a Malta. La compagnia da parte sua in uno statement fa sapere che "come previsto, prima del suo arrivo a Malta la nave ha segnalato alle Autorità Sanitarie locali la presenza a bordo di un potenziale caso sospetto (un membro dell'equipaggio) che era stato già identificato e immediatamente isolato in linea con il protocollo di salute e sicurezza esistente". "Le autorità locali - sottolinea Msc - hanno deciso di non rilasciare la "libera pratica" alla nave per consentirle di svolgere le regolari operazioni a terra. Msc Grandiosa è quindi ripartita da Malta ed è ora in viaggio verso Genova, il suo prossimo porto di scalo dove arriverà domenica mattina, come da programma".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.