Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sisolak: 'Le slot nei bar di Las Vegas e Reno restano spente'

  • Scritto da Mc

Il governatore del Nevada dispone che restino spente le slot machine dei bar di Las Vegas e Reno.

Le slot machine dei bar di Las Vegas e Reno rimarranno spente questa settimana mentre la risposta del Nevada alla pandemia vira verso un modello di risposta più mirato con lo scopo mitigare i focolai, uno spostamento dal precedente approccio graduale dello stato del Nevada.

Il 10 luglio i funzionari statali hanno chiuso i bar autonomi e le aree principali all'interno di ristoranti e taverne al fine di ridurre le dimensioni della folla dopo che lo stato ha visto un aumento dei casi di coronavirus.
I luoghi di gioco più limitati del Nevada - quelli con 15 slot machine o meno - hanno i loro giochi incorporati nei bar.

Tre delle piccole contee rurali sono state autorizzate a riaprire la scorsa settimana, ma altre quattro - Clark (Las Vegas), Elko, Nye e Washoe (Reno) - sono rimaste chiuse.
Lunedi in una conferenza stampa pomeridiana a Carson City il governatore Steve Sisolak ha dichiarato che "resteranno in vigore le attuali restrizioni per bar, pub e taverne" finchè non avrà luogo la prima valutazione. Non ha dato un lasso di tempo perché ciò accadesse.
"Voglio essere chiaro, in nessun modo stiamo rilassando i nostri sforzi di mitigazione", ha detto Sisolak. "Stiamo adottando un approccio più strategico e aggressivo che prenderà di mira questa malattia dove si sta diffondendo e prenderà provvedimenti per fermarla".

Caleb Cage, direttore della risposta al Covid-19 del Nevada, ha affermato che lo stato utilizzerà gli stessi tre criteri che sono stati messi in atto dall'epidemia di coronavirus - dati di test, tassi di casi e tassi di positività. Tuttavia ci sarà un periodo di tempo leggermente più lungo.
"Questo nuovo approccio enfatizza la comunicazione, il coordinamento e la collaborazione", ha affermato Cage. "Nel complesso ciò che gli abitanti del Nevada devono sapere è questo: i criteri determinano il livello di rischio di una contea e il livello di rischio determina il livello di mitigazione."

Il gioco con restrizioni può essere redditizio in Nevada, con circa 2.000 sedi che gestiscono oltre 19.000 giochi in tutto lo stato.
Le slot machine nei negozi di alimentari, minimarket e farmacie non sono state influenzate dagli ordini di chiusura. Le tasse del Nevada hanno limitato le sedi di gioco attraverso commissioni trimestrali e annuali per macchina, che sono molto diverse dai casinò, che pagano il 6,75 percento mensile su entrate imponibili di gioco superiori a 134.000 dollari.

I principali operatori di bar come Golden Entertainment con sede a Las Vegas, hanno visto le loro macchine da gioco spente, anche se le oltre 60 sedi dell'azienda avevano registrato uno zero collettivo delle violazioni dei protocolli Covid-19.
Le piccole taverne e gli operatori di bar di Las Vegas hanno intentato una causa dinanzi al tribunale statale cercando di rovesciare la direttiva del governatore. Un'audizione è fissata per giovedì.

"La chiusura dell'attività pubblica ed economica in tutto lo Stato non è sostenibile a lungo termine", ha affermato Sisolak. "Se gli abitanti del Nevada continueranno a indossare le mascherine per il viso, come tutti noi siamo obbligati a fare, insieme a praticare un allontanamento sociale aggressivo, questo approccio mirato dovrebbe funzionare e consentirebbe a più settori della nostra economia di rimanere aperti".

A partire da lunedì ci sono stati 51.227 casi di Covid-19 in Nevada, in aumento di 970 dal giorno precedente. Finora lo stato ha visto 847 morti per la pandemia.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.