Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò Las Vegas, Adelson: 'Stipendi versati nonostante pandemia'

  • Scritto da Redazione

Il magnate Sheldon Adelson promette di mantenere gli stipendi per migliaia di lavoratori dei casinò di Las Vegas, nonostante il massiccio calo delle entrate annuali a causa del Covid-19.

 

Il magnate dei casinò Sheldon Adelson ha dichiarato in una lettera ai suoi dipendenti di Las Vegas che manterrà salari e benefici almeno fino al 31 ottobre.

La lettera ha riconosciuto le sfide personali dei dipendenti durante la crisi del coronavirus, compresa la cura dei parenti anziani, dei coniugi che hanno perso il lavoro e dell'incertezza sul fatto che i loro figli sarebbero tornati a scuola.

Secondo quanto riferito, la compagnia Las Vegas Sands Corp, ha pagato interamente il personale del Venetian Resort Las Vegas durante la chiusura obbligatoria del Nevada, iniziata il 17 marzo e durata per due mesi.

 

Sands possiede i casinò veneziani e di Palazzo e il Sands Expo & Convention Center sulla strip.
I resort hanno riaperto all'inizio di giugno ma hanno visto un forte calo degli affari, con le case da gioco che si affidano principalmente ai giocatori locali. Molti altri casinò hanno licenziato o licenziato i lavoratori durante la pandemia.
 
Las Vegas Sands Corp. ha registrato un calo del 97 percento delle entrate nei tre mesi fra il 1° aprile e il 30 giugno, con un ricavo netto di 98 milioni di dollari, in calo rispetto ai 3,3 miliardi dell'anno precedente, secondo il Wall Street Journal.
 
Le esternazioni di Adelson hanno incassato una pioggia di “like” su Twitter, dove molti utenti hanno manifestato l'intenzione di prenotare vacanze nelle proprietà di Adelson una volta ricominciato a viaggiare.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.