Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Covid-19, Colombia: 'Programma pilota per riaprire i casinò'

  • Scritto da Redazione

Timidi tentativi di riapertura per i casinò della Colombia, dopo l'emergenza Covid-19. Il Governo autorizza comunità locali nel rispetto dei protocolli di sicurezza.


Il ministero della Salute della Colombia ha pubblicato un decreto che consente ai distretti e ai comuni locali di autorizzare la riapertura dei casinò nel quadro di un nuovo programma pilota.

Ciò richiede che tutte le sedi rispettino i protocolli di sicurezza emanati dal Ministero della salute e della protezione sociale.

Il decreto prevede anche un'estensione della quarantena del Paese, che richiede l'isolamento obbligatorio di tutti i suoi cittadini fino al 1° settembre 2020. Ciò suggerisce che le riaperture saranno a discrezione delle autorità locali e con una riapertura nazionale non ancora prevista.

Luoghi di svago di ogni genere, inclusi casinò e sale da bingo, ristoranti e bar, parchi a tema, zoo, cinema e teatri, possono essere autorizzati a riaprire nell'ambito dei programmi pilota, che mirano a riportare in sicurezza l'industria del tempo libero della nazione dopo il lockdown di tutti i luoghi pubblici deciso a marzo.
 
Tutti gli stabilimenti che partecipano ai programmi pilota saranno tenuti a rispettare le linee guida di sicurezza emesse dal governo, compreso il divieto di consumo di bevande alcoliche.
 
Il protocollo di biosicurezza per sale da bingo e casinò è in linea con i consigli del ministero della Salute, ma non è stato ancora ufficialmente approvato. Ciò dovrà avvenire prima che i comuni possano autorizzare i programmi pilota.
 
Il settore dei giochi terrestri in Colombia ha dovuto chiudere a marzo, quando i ministri della salute e della protezione sociale e commercio, industria e turismo della nazione hanno ordinato la chiusura di tutti i luoghi  pubblici.
 
Nei tre mesi seguenti, lo Stato ha perso circa 135 miliardi di Cop (pari a 30,99 milioni di euro) in contributi fiscali a causa delle chiusure, secondo l'associazione degli operatori Fecoljuegos. Inoltre, oltre 240mila famiglie il cui reddito proviene dal settore sono state messe a rischio di perdere i propri mezzi di sussistenza.
 
Nel 2019, il settore dei giochi ha contribuito con 600 miliardi di Cop allo Stato attraverso le sue operazioni terrestri, di cui circa due terzi hanno finanziato direttamente il sistema sanitario della Colombia.
 
Nel tentativo di contenere la perdita di entrate del gioco, il regolatore del gioco d'azzardo della nazione, Coljuegos, ha regolato nuovi prodotti di gioco online per tutto il 2020, come casinò con croupier dal vivo e video-bingo.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.