Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Covid-19, casinò chiusi anche in Russia

  • Scritto da Mc

I casinò russi chiudono, gli operatori di scommesse chiedono al governo sollievo dal coronavirus.

Gli operatori russi di gioco terrestre stanno finalmente prendendo in considerazione di sospendere le attività durante una pandemia, mentre le scommesse sportive online stanno cercando in tutti i modi di offrire ai clienti qualsiasi cosa su cui scommettere.

Summit Ascent Holdings, quotata a Hong Kong, ha annunciato che il suo casinò Tigre de Cristal nella zona di gioco russa di Primorye fuori Vladivostok ha sospeso le sue operazioni di gioco fino al 5 aprile. L'intenzione è di "impedire alle folle di radunarsi" durante la pandemia di coronavirus Covid-19.

I casinò nella zona di gioco russa Krasnaya Polyana a Sochi hanno annunciato giovedì che avrebbero "temporaneamente sospeso l'ammissione degli ospiti" su consiglio delle autorità mediche della regione. Anche il casinò Altai Palace nella zona di gioco siberiana di Coin sta chiudendo le sue operazioni di gioco "fino all'emissione di un nuovo ordine del governo".

GLI IPPODROMI - Avvisi di chiusura simili sono stati emessi questa settimana dagli ippodromi russi, incluso il Central Moscow Hippodrome e il Krasnodar Hippodrome. Gli ippodromi hanno tentato di continuare le operazioni senza spettatori sugli spalti ma da allora si sono inchinati all'inevitabile e hanno smesso di minacciare la salute di allenatori, fantini e ufficiali di pista.
Fino a poco tempo fa la leadership della Russia aveva descritto il Covid-19 come un problema di altre nazioni, ma il suo numero sospettosamente basso di infezioni confermate è balzato in alto settimana, con la maggior parte dei casi localizzati nell'area di Mosca.

LE SCOMMESSE - I bookmaker russi, come quelli di tutto il mondo, soffrivano già a causa delle cancellazioni di massa di eventi sportivi globali. Secondo quanto riferito il volume delle scommesse è diminuito di oltre il 50% e potrebbe crollare molto di più se la Premier League bielorussa dovesse rinunciare al suo attuale stato di unicità, poiché unica grande entità calcistica ancora funzionante.
I bookmaker russi hanno fatto appello al governo per sgravi fiscali, incluso il rinunciare al loro contributo annuale obbligatorio del 5% delle entrate delle loro scommesse - con pagamenti minimi di 15 milioni di rubli (190.000 dollari) a trimestre – alle leghe sportive locali.
I bookmaker russi stanno inoltre diventando creativi per colmare le lacune del calendario sportivo. Betcity ha iniziato a offrire scommesse su quando alcune leghe sportive riprenderanno l'attività, con la Premier League russa (Rpl) attualmente classificata come la lega che sarà prima fuori dalla situazione.
I bookmaker online russi hanno anche iniziato a promuovere le scommesse sugli eSport come mezzo per colmare il vuoto. Il leader di mercato Fonbet ha iniziato a scommettere sul nuovo torneo di boxe virtuale eWBSS Heavyweight Legends di Electronic Arts mentre Liga Stavok sta prendendo scommesse su un torneo di calcio virtuale Fifa 20 con giocatori Rpl reali ai comandi.

 

Share