Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

L'Ufficio sanitario: 'Ancora non deciso su estensione chiusura casinò di Macao'

  • Scritto da Mc

L'Ufficio sanitario di Macao non ha ancora deciso se prorogare la chiusura di quindici giorni dei casinò della città.

Le autorità sanitarie di Macao stanno ancora valutando l'impatto sulla salute pubblica dell'ordine di chiusura di 15 giorni dei casinò della città, come misura per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Alla domanda in merito alla questione durante un briefing del governo, i rappresentanti dell'Ufficio sanitario di Macao non si sono sbilanciati sul fatto che il provvedimento possa essere prorogato.

"Per quanto riguarda il periodo di sospensione, dura fino al 19 febbraio", ha dichiarato il direttore dell'Ufficio sanitario Lei Chin Ion. "Continueremo a monitorare da vicino la situazione", ha aggiunto, quando i giornalisti hanno chiesto se l'ordine di chiusura del casinò potesse essere esteso oltre quel periodo.

Un altro rappresentante dell'Ufficio sanitario che ha partecipato al briefing ha affermato che una potenziale estensione della misura dipenderà dagli sviluppi nei prossimi nove giorni - sia a Macao che nella Cina continentale - per quanto riguarda l'epidemia.

Dal 5 febbraio, Macao ha chiuso tutti i suoi casinò - e gli altri suoi principali centri di intrattenimento - per almeno 15 giorni nel tentativo di prevenire la diffusione del virus a livello locale. Ci sono stati un totale di 10 casi confermati, con un paziente - un turista di Wuhan, nella provincia di Hubei, il centro dell'epidemia - che si è ripreso e se ne è andato a casa dopo il trattamento in un ospedale di Macao. Nessun nuovo caso è stato segnalato a Macao dal 4 febbraio.

Le autorità della terraferma hanno smesso - fino a nuovo avviso - di rilasciare nuovi permessi ai viaggiatori indipendenti cinesi per visitare Macao nell'ambito del Programma di visite individuali del Paese. Anche i gruppi di turisti dalla terraferma a Macao sono sospesi. Le autorità hanno affermato che le misure fanno parte degli sforzi per ridurre i viaggi attraverso la Cina e quindi ridurre il rischio di un'ulteriore diffusione del coronavirus.

Durante il briefing del governo è stato confermato che Altira Macau - gestito da Melco Resorts and Entertainment Ltd - è diventato il settimo hotel situato in un complesso con casinò, con operazioni temporaneamente sospese, secondo l'Ufficio del turismo del governo di Macao.
Un avviso nel sito web della proprietà affermava che "Altira Macao chiuderà temporaneamente dal 10 febbraio fino a ulteriore comunicazione al fine di frenare la diffusione del nuovo ceppo di coronavirus".

Gli hotel nei resort dei casinò non erano coperti dall'ordine di chiusura del casinò di 15 giorni del governo. Tuttavia, gli hotel della città stanno affrontando un forte calo degli ospiti mentre gli arrivi dei visitatori a Macao sono fortemente diminuiti a causa della crisi del coronavirus in corso e delle misure attuate per prevenire la diffusione dell'epidemia.

 

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.