Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

I croupier di Macao a Ho Iat Seng: 'Meno fumo e più vacanze'

  • Scritto da Mc

I dipendenti dei casinò di Macao hanno una lista dei desideri per il nuovo amministratore delegato delle speciale regione amministrativa.

Il nuovo amministratore delegato incaricato di gestire Macao, Ho Iat Seng (che è stato eletto il 5 settembre scorso), non ha nemmeno preso ufficialmente il comando ma gli impiegati di gioco della città stanno già lavorando per assicurarsi che abbia pochissimi tempi di inattività quando arriverà questo dicembre. Secondo quanto riferito hanno preparato un elenco di modifiche che vorrebbero vedere apportate appena in tempo per le festività di fine anno.

IL SONDAGGIO - La New Macau Gaming Staff Rights Association (Nmgsra), uno dei più grandi sindacati di Macao, ha distribuito un sondaggio ai suoi membri in cerca di indicazioni su ciò che vorrebbero vedere fatto dall'amministratore delegato entrante, Ho Iat Seng. Secondo quanto riferito da Ggrasia, c'è stata una grande partecipazione al sondaggio, con 7.235 membri che hanno risposto.

LE RICHIESTE - Tra i principali cambiamenti che Ho dovrà prendere in considerazione vi sono i cambiamenti nelle politiche sul fumo della città al fine di proteggere la salute dei dipendenti, pari diritti di vacanza per i dipendenti del casinò paragonabili a quelli di cui godono i dipendenti pubblici e una settimana lavorativa di cinque giorni.
Sorprendentemente l'interesse per gli aumenti salariali non era così alto. L'inclinazione del gruppo era quella di competere per migliori condizioni di lavoro, con meno attenzione agli stipendi. Forse lo stipendio annuale di 13 o 14 mesi che la forza lavoro riceve è sufficiente. A ogni modo il sindacato è stato un po' scioccato dalla mancanza di interesse per i salari migliorati e il vice direttore di Nmgsra, Jeremy Lei Man Chao, afferma: “Dai risultati in realtà è una vera sorpresa per noi che la maggior parte degli intervistati abbia scelto argomenti relativi a un ambiente di lavoro sano piuttosto che a incrementi salariali o politica del lavoro importato".
 
IL DIVIETO DI FUMO - Il sondaggio ha mostrato che i problemi legati al fumo sono ancora un problema per i lavoratori dei casinò. Il direttore del sindacato, Cloee Chao, ha spiegato: "La violazione del controllo sul fumo è ancora un problema serio... le lamentele che riceviamo sempre provengono principalmente da lavoratori di gioco che sono impiegati nei casinò più piccoli in cui la gestione della sede non ha installato sale fumatori standard; e anche [da] quelli che lavorano nelle sale da gioco Vip".
 
Sarà interessante vedere come vengono affrontati i problemi del fumo, soprattutto dal momento che Macao ha appena autorizzato più sale per fumatori. I casinò di Macao hanno ottenuto l'approvazione di altre 21 sale tra loro negli ultimi due mesi e le preoccupazioni sul fumo passivo saranno sicuramente un argomento di discussione. Ora ci sono 583 sale per fumatori che aderiscono alle politiche sul fumo aggiornate della città, ma i dipendenti dei casinò possono pensare che non offrano una protezione sufficiente.
 
LE NUOVE LICENZE - Macao dovrà condurre una nuova gara d'appalto per le licenze di gioco tra qualche anno. Attualmente ci sono sei licenze rilasciate e tutte saranno soggette a revisione nel 2022 e il sindacato dei dipendenti ritiene che ciò costituirà una grande opportunità per utilizzare i suoi desideri come moneta di scambio per le nuove gare. Il direttore del sindacato afferma "Dal momento che il nuovo amministratore delegato avrebbe gestito il riappalto per i diritti di gioco nei casinò di Macao, è una buona opportunità dirgli ciò che i lavoratori vorrebbero che il governo considerasse [al momento di negoziare i termini del riappalto".
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.