Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Protezione sociale, Cfcg: 'Attenuata sanzione a casinò'

  • Scritto da Redazione

La Commissione federale case da gioco svizzera fa il punto sulle misure di protezione sociale che i casinò devono attuare.

"A dicembre 2018 il Tribunale amministrativo federale (Taf) si è pronunciato sul ricorso di un casinò riguardo a una decisione di sanzione emanata dalla Cfcg nel 2016. Quest’ultima sanzionava il casinò in questione per inosservanza delle disposizioni sulla protezione sociale, in quanto riteneva che il casinò avesse aspettato troppo a lungo prima di pronunciare una esclusione nei confronti di un cliente. Il Taf ha confermato la decisione della Cfcg di sanzionare il casinò, riducendo tuttavia l’importo della sanzione". Lo ricorda la Commissione federale case da gioco nel suo report sull'attività svolta nel 2018 e in riferimento alle misure adottate in materia di protezione sociale.

LE MISURE SVIZZERE - A tale proposito, la Cfcg ricorda che la legge obbliga le case da gioco svizzere a dotarsi di un sistema di protezione sociale efficace al fine di prevenire le conseguenze socialmente nocive del gioco (art. 2 Lcg). Conformemente all’articolo 22 Lcg, esse devono escludere dal gioco le persone delle quali sanno o dovrebbero presumere che sono oberate di debiti, non sono in grado di far fronte ai loro obblighi finanziari o rischiano poste sproporzionate rispetto al loro reddito e alla loro sostanza. Questa esclusione è valida su tutto il territorio nazionale e può essere revocata soltanto dalla casa da gioco che l’ha pronunciata. Per adempiere ai loro obblighi, i casinò elaborano un piano di misure di protezione sociale nel quale definiscono le procedure previste per identificare tempestivamente ed escludere i giocatori a rischio di dipendenza. Tutte le modifiche apportate dalle case da gioco ai loro piani di misure sociali devono essere comunicate alla Commissione, che, se necessario, può vietarle.

Il Segretariato controlla l’attuazione del piano di misure di protezione sociale da parte delle case da gioco presentandosi in loco per esaminare innanzitutto la documentazione disponibile nella casa da gioco e interpellare anche i collaboratori chiamati ad applicare il piano. I risultati delle ispezioni effettuate nel 2018 possono essere nel complesso considerati positivi.
Le case da gioco alle quali è stato chiesto di apportare correttivi vi hanno provveduto entro i termini stabiliti.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.