Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Residenti a giocare nei casinò, rischio riciclaggio in Vietnam

  • Scritto da Mc

Secondo il Dipartimento di Stato Usa il rischio di riciclaggio di denaro aumenterà se si consentirà ai vietnamiti di andare a giocare nei casinò del paese.

I funzionari del governo degli Stati Uniti sembrano nutrire poca fiducia nella popolazione vietnamita. Mentre lo stato del sudest asiatico avvia un progetto di prova per vedere se i locali dovrebbero essere autorizzati a giocare d'azzardo, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto in cui afferma che, se lo saranno, ci sarà un aumento sostanziale dell'attività di riciclaggio di denaro.

Lo si legge nell'International Narcotics Control Strategy Report del Dipartimento di Stato che, come noto, prende di mira anche Macao. Per quanto riguarda il Vietnam, afferma il rapporto, nel 2018 "ha concesso le sue prime licenze pilota ai casinò locali, aumentando i suoi rischi di riciclaggio di denaro se le autorità non assicurano che questi soggetti implementino e applichino efficacemente gli standard anti-riciclaggio (Aml)". Il rapporto, identifica "i casinò locali appena legalizzati" come un fattore che aumenterà l'esposizione del Vietnam ai finanziamenti illeciti nei prossimi anni.

Il rapporto sottolinea che sia Macao che le Filippine hanno visto attività illecite persistenti a causa di scappatoie legate ai casinò, aggiungendo che un certo numero di destinazioni asiatiche sono "le maggiori giurisdizioni di riciclaggio di denaro", tra cui Macao, Malesia, Filippine e Vietnam.
"I riciclatori di denaro continuano a utilizzare i centri offshore, le zone di libero scambio e le imprese di gioco per riciclare fondi illeciti. Questi settori possono offrire praticità e, spesso, anonimato a coloro che desiderano nascondere o riciclare i proventi del narcotraffico e di altri reati gravi".
 
GLI ASPETTI POSITIVI - Tuttavia, il Dipartimento di Stato ha sottolineato che esiste un'attività positiva proveniente da posti come Macao e il Vietnam per quanto riguarda il riciclaggio di denaro sporco. Nota infatti che entrambi stanno prendendo provvedimenti più severi verso l'approvazione e la supervisione dei promotori di junket, il che dovrebbe contribuire ad avere un impatto sull'attività illecita. In particolare il Vietnam ha "perseguito oltre 90 imputati associati a un'attività di gioco online vietata" e al riciclaggio di denaro. I gruppi di criminalità organizzata asiatica, incluse le triadi, sono attivi nei servizi di gioco e coinvolti in attività illegali come il traffico di droga. Questa mescolanza di attività lecite e illecite, unitamente all'anonimato acquisito attraverso l'uso di un operatore di junket nel trasferimento e nella commistione di fondi, nonché all'assenza di controlli valutari e valutari, presenta elementi di vulnerabilità per il riciclaggio di denaro sporco".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.