Logo

Casinò italiani, ecco il conto del Covid

La pandemia e le conseguenti restrizioni hanno inciso fortemente sui risultati dei casinò italiani.

Riusciranno i casinò a restare aperti per l'intero 2022? Con un pizzico di ottimismo e una manciata di realismo, si può al momento ipotizzare una risposta positiva. L'ondata della variante Omicron sta perdendo forza e, grazie anche alla massiccia campagna vaccinale condotta, si può sperare in un graduale ritorno alla normalità che coinvolga anche le location di gioco.

Resta il fatto che il 2021 e il 2020 sono stati anni fortemente condizionati dalla pandemia, che ha imposto non solo restrizioni agli spostamenti e regole sanitarie, ma anche lunghi lockdown che hanno inciso fortemente sui risultati dei tre casinò (dal 26 gennaio scorso ritornati a essere quattro con la riapertura di quello di Campione d'Italia) italiani.

I conti generali, affidati agli esperti di Gioconews.it, sono presto fatti: nel 2021 i tre casinò hanno incassato complessivamente 107.063.564 euro, il 12,96 percento in più rispetto al 2020, quando il lockdown era stato ancora più lungo e impattante. Infatti, nel 2020 i casinò hanno incassato soltanto 94.782.845, ben 103.146.439 in meno, ossia il 52,11 percento in meno, rispetto al 2019, che è stato l'ultimo anno di attività continuativa prima dell'arrivo della pandemia. All'epoca, i casinò avevano chiuso con 196.929.284 euro di incassi, il 18,8 percento in meno rispetto all'anno prima, ma questo a causa della chiusura del Casinò di Campione, avvenuta il 27 luglio del 2018.
Quindi, dal 2019 al 2021 i casinò hanno "perso" 90 milioni di euro, un conto salato che andiamo a vedere come è stato spartito tra i tre casinò.

Il Casinò di Saint Vincent aveva chiuso il 2019 con 60.630.887 euro di incassi, cifra precipitata a 29.677.628 nel 2020 e risalita a quota 30.581.627 nel 2021. A Venezia invece gli incassi hanno raggiunto nel 2019 quota 92.800.744 euro, per poi dimezzarsi nel 2020, con 41.564.560 euro totali, e riprendersi in maniera più decisa l'anno passato, quando hanno raggiunto i 54.385.331 euro. Infine, i conti del Covid che sono stati recapitati al Casinò di Sanremo: l'asticella degli incassi si era fermata a quota 44.496.653 euro nel 2019, per poi calare a 23.540.656 nel 2020 e, ancora ulteriormente, a 22.096.606 nel 2021.

Ovviamente, i conti finali del 2022 brilleranno di positività rispetto al 2021, tenendo appunto presente che i casinò sono fortunatamente avviati verso una continuità aziendale, e che ha riaperto lo storico quarto casinò italiano, che andrà forse e in parte ad attingere alla clientela degli altri tre, ma più probabilmente anche a quella dei competitor ticinesi e comunque che amplierà il bacino di utenti preesistenti.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati