Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò e giochi, chi sale e chi scende ad agosto

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Gioconews.it analizza l'andamento dei casinò italiani il mese passato: incassi in crescita in tutti e tre.

Ancora un mese positivo, in due casi addirittura “fortemente” positivo, per gli incassi dei casinò italiani. Certo, Sanremo, Saint Vincent e Venezia non hanno intercettato, se non in minima parte, la clientela “orfana” del Casinò Campione d'Italia ormai dal 27 luglio del 2018, e che si è rivolta principalmente alle Case da gioco ticinesi, ma il loro saldo rispetto allo stesso mese dell'anno passato (il primo in cui la struttura campionese era chiusa) è in crescita, e addirittura, appunto in due casi, a doppia cifra. La consuenta analisi di Gioconews.it parte dal Casinò che ha avuto l'andamento migliore, stavolta quello matuziano.

QUI SANREMO - Inizia davvero nel migliore dei modi, l'era del nuovo consiglio di amministrazione del Casinò di Sanremo, guidato dal presidente Adriano Battistotti, nominato nei giorni giorni dal socio, vale a dire il Comune. Il nuovo Cda "eredita" infatti un ottimo andamento per quanto riguarda agosto. Gli incassi di gioco sono stati pari a 5.717.962 euro, ossia il 16,76 percento in più rispetto allo stesso mese dell'anno passato. In lieve flessione, invece, gli ingressi: se ne sono contati 24.792, vale a dire l'1,14 percento in meno.
Scendendo nel dettaglio dei dati, c'è da registrare l'ottimo en plein di segni positivi. Le regine del Casinò (anzi dei casinò, visto che comandano ovunque) hanno incassato 4.477.723 euro, l'8,57 percento in più, e vanno bene pure tutti gli altri giochi, in alcuni casi anche oltre la media complessiva. La roulette francese cresce del 58,78 percento (307.940 euro) mentre la variante inglese del 29,80 percento (236.210 euro), il poker cash del 70,31 percento (175.787 euro) e quello a torneo del 70,58 percento (43.560 euro). L'incremento del black jack è del 2,60 percento (130.540 euro) e quello del punto banco addirittura del 131 percento (325.324 euro). Infine, il sic bo, introdotto a inizio agosto, ha incassato 20.876 euro.
Nei primi otto mesi dell'anno, il Casinò ha incassato 31.131.025 euro, il 5,30 percento in più rispetto all'analogo periodo del 2018. Nell'anno non solare, e che si è dunque concluso ad agosto 2019, il contatore sale a quota 44.436.491 euro, con una crescita del 2,69 percento rispetto ai dodici mesi immediatamente precedenti.

QUI SAINT VINCENT – Per una volta, Saint Vincent si deve accontentare del secondo posto. Ma che secondo posto! Il mese si chiude, al Saint Vincent Resort & Casino, con un incasso di gioco di 6.519.985 euro, il 14,36 percento in più rispetto al 2018 (più 818.816 euro) e con ingressi pari a 38.078 in sostanziale pareggio sullo stesso mese del 2018 (più 1,03 percento).
Analizzando nel dettaglio i dati, i tavoli chiudono il mese nel loro complesso con un risultato positivo del 24,87 percento (più 546.902 euro percento).Tra i giochi risultano con segno negativo lo chemin de fer (meno 28,73 percento), la roulette francese (meno 20,70 percento), la fairoulette (meno 16,97 percento), il poker ultimate (meno 22,63 percento) e il trente et quarante (meno 4,03 percento). Risultano con segno positivo il punto banco (più 174,61 percento), i craps (più 457,92 percento), il poker Saint Vincent (più 149,46 percento), la roulette americana (più 92,48 percento), e il black jack (più 6,91). Le slot machines incassano nel mese 3.773.912 euro (più 7,76 percento ), rispetto allo stesso mese del 2018, in termini assoluti, 271.914 euro in più.
Gli incassi su base annua sono pari a 41.204.418 euro (più 9,51 percento) rispetto ai primi otto mesi del 2018, a dimostrazione che la ripresa è davvero solida. Nell'arco di tempo che va da settembre 2018 ad agosto 2019 la Casa da gioco valdostana registra invece introiti pari a 61.418.422 euro, l'8,69 percento in più rispetto ai dodici mesi precedenti.
 
QUI VENEZIA – In terza posizione il Casinò di Venezia, che chiude comunque il mese con un segno positivo.Venezia chiude agosto, mese in cui la sede di Ca' Noghera ha festeggiato i suoi primi venti anni, con incassi in crescita rispetto allo stesso mese del 2018. In totale sono stati pari a 9.120.250 euro, il 2,72 percento in più sul 2018, un risultato al quale hanno concorso favorevolemnte le slot, che hanno incassato 5.152.888 euro, il 6,23 percento in più.
Quanto ai singoli giochi lavorati le roulette sono in flessione: quella francese introita 314.838 euro, il 58,34 percento in meno, mentre la variante fair cala del 3,34 percento e si ferma a quota 1.319.102 euro. Scende anche lo chemin de fer: 245.315 euro gli incassi di agosto, il 14,49 percento in meno, e così pure il black jack: 518.703 euro, lo 0,56 percento in meno. Da registrare invece l'ottimo andamento del punto banco, con 1.362.527 euro (il 42,43 percento in più) e quello, altrettanto buono pur con un ordine di grandezza inferiore in termini assoluti, del poker cash: 206.876 euro, il 46,21 percento in più.
Infine, il fronte ingressi: se ne sono contati 68.030, vale a dire il 2,84 percentoin meno rispetto a un anno fa.
Da gennaio ad agosto 2019 le due sedi della Casa da gioco hanno complessivamente incassato 63.381.222, subendo un calo del 2,36 percento rispetto ai primi otto mesi del 2018. La tendenza, ossia il conto degli incassi nei dodici mesi non coincidenti con l'anno solare, porta il Casinò a quota 96.053.657 euro, per un calo infinitesimale: meno 0,07 percento.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.