Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Campione, i problemi di igiene pubblica all'attenzione di Como

  • Scritto da Redazione

Il cittadino campionese Ivan Longato scrive all'Usst e all'Ufficio di igiene di Como per chiedere il loro intervento.

Non si placano le proteste dei cittadini di Campione d'Italia per le mancanze nella manutenzione del verde pubblico e per la scarsa igiene dei bagni pubblici, per citare le principali rimostranze. A scrivere, sollecitando il loro intervento, all'Usst (la vecchia Usl) e all'Ufficio di igiene di Como è ora il cittadino campionese Ivan Longato, che si appella ai due organismi "con l’unico fine di risolvere una serie di problemi che da mesi sono la quotidianità nel mio paese. Non vi invio foto perché sono stomachevoli le immagini che, se necessario, vi invio a supporto del mio scritto".

In questi giorni, ricorda Longato, "anche delle testate giornalistiche hanno pubblicato alcune foto con articoli che attestano ciò che qui denuncio". Tra le carenze, "oltre ai bagni", "programma derattizzazione, antilarvale per le zanzare, controllo calabroni e vespe di cui il paese è infestato.
I bagni pubblici, una volta vespasiani, devono essere puliti quotidianamente e non solo quando si esce sui giornali con danni d’immagine e mancanza di tutela della salute pubblica".

Inoltre, "abbiamo anche problemi relativi all’olezzo dovuto alle due discariche a cielo aperto che sono situate in via Totone e Piazzale Galassi e non perché alcuni cittadini abbiano deciso di inquinare ma perché non abbiamo spazi di stoccaggio a norma di legge.
Ravvedo anche la possibilità di una denuncia contro ignoti per inquinamento ambientale".
Longato conclude dunque attendendo "notizie rispetto a quanto farete con gli organi competenti".

Nei giorni scorsi Gioconews.it ha chiesto, senza esito, un commento all'amministrazione comunale.

 

Share