Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò e giochi: come evolve il mercato, in cerca di ripresa

  • Scritto da Mauro Natta

Una disamina dell'andamento dei singoli giochi nei casinò italiani, che stanno finalmente uscendo dell'emergenza pandemica.

I dati che seguono, alcuni già miei altri ricavati dagli articoli apparsi su Gioconews.it a suo tempo, propongo la seguente tabella che comprende il periodo da gennaio a maggio:

Saint Vincent

2022

2019

differenza

Giochi da tavolo

10.933.424

10.391.598

627.846

Slot machine

13.592.674

14.630.028

-1.127.374

Totale

24.526.092

25.022.626

- 506.534

% Slot su totale

55,42%

58,47%

 

Le presenze sono state 137.130, da gennaio a maggio, nel 2019 e 110.894 nel 2022.

Da una parte possiamo notare un calo nel totale dei ricavi, dall’altra un modesto incremento della qualità poiché l’incidenza dei ricavi slot sul totale è diminuita. La media mensile dei ricavi porta ad avvicinarsi al 2019.
Relativamente a Saint Vincent posso indicare i proventi dei singoli giochi nel maggio del 2019 mentre non dispongo di quelli del 2022.

30/40

chemin

Roul. francese

Fair roulette

Punto banco

Blak jack

24.227

5.120

302.878

606.170

519.034

132.830

poker

Tornei poker

Roul. Americ.

craps

Slot machine

Totale ricavi

24.227

 

25.590

10.853

2.657.778

4.380.032

Si può osservare che i ricavi slot sono, nel maggio 2019, il 60,68% del totale e i giochi da tavolo hanno prodotto 1.722.254 euro. Ne deriva un incremento del 15,74% per i giochi da tavolo e dell’1,78% per le slot.

Sanremo

2019

2022

 

Roulette francese

76.274

329.416

 

Fair roulette

151.155

312.886

 

poker

203.457

176.776

 

Tornei poker

312.685

502.628

 

Punto banco

51.934

- 11.790

 

Black jack

114.284

125.660

 

Slot machine

2.961.050

2.769.354

- 191.696

Totale ricavi

3.870.839

4.204.931

334.092

% Slot su totale

76,50%

65,86%

 

I giochi da tavolo, appunto per Sanremo, migliorano la loro incidenza sul totale migliorandosi di 525.788 euro.

Le presenze, nel mese, passano da 19.001 nel 2019 a 18.292 nel 2022.
Anche per Sanremo si può notare un miglioramento qualitativo dei ricavi, in specie, nelle due tipologie di roulette praticate.
Il risultato dei tornei di poker ha, senza dubbio, un buon riscontro anche dal punto di vista turistico, il che rileva in considerazione della particolare vocazione del Comune della Riviera dei fiori.

Non conosco le risultanze dei casinò di Venezia e di Campione per elaborare la situazione del trend del mercato.
Al momento e con i dati disponibili, sperando che dopo sei mesi sia noto perché pubblicato l’andamento del mercato, non mi è possibile di più.

2017

Campione

Sanremo

Saint Vincent

Venezia

Roulette francese

6,186.329

4.549.921

2.929.895

4.498.705

Fair roulette

3.171.452

1386.105

5.548.815

14.084.016

Trente et qu.

1.241.783

 

6.487.847

 

Chemin de fer

1.095.190

 

2.208.145

4.595.769

poker

3.850.923

1.121.687

1.898.457

1.435.318

Tornei poker

2.236.567

239.621

56.405

82.743

Roul. americana

 

 

2.309..739

 

Black jack

3.753.767

1.307.377

3.483.265

6.793.818

craps

483.516

 

686.856

 

Punto banco

4.985.613

1.649.431

5.249.799

7.751.365

Slot machine

64.146.136

34.515.l991

32.323.689

51.361.768

Totale introiti

91.150.277

44.790.434

57.343.802

90.594.191

presenze

672.361

205.012

362.967

788.908

Di seguito le tabelle evidenziano il trend del mercato quando le case da gioco operanti erano solo tre e il periodo della pandemia. La precedente indica chiaramente il mercato nell’ultimo anno con quattro casinò in attività.

Totale ricavi

2016

2017

2018

2019

2020

Saint Vincent

59,6

57,3

64.1

60.6

29,7

Venezia

95,4

90.6

97,6

92.8

41,6

Campione

92,8

94,2

44,8

 

 

Sanremo

45,0

44,8

45,5

44,4

23,6

L’ultimo anno con quattro casinò in attività completa il mercato nazionale raggiungeva, considerando i totali dei ricavi e non le voci distinte tra slot e giochi da tavolo, i 286,9 milioni di euro. Nel 2019 e Campione era chiuso dal 27 luglio dell’anno precedente, il totale del mercato è di 197,8 milioni. La differenza si avvicina, più o meno, agli introiti del casinò di Campione.

La domanda da porsi e che mi pongo è questa: riuscirà il mercato nazionale ad avvicinarsi alle risultanze di qualche anno or sono?

Un certo parziale ottimismo lo si può cogliere nel trend delle case da gioco di Sanremo, Venezia e Saint Vincent, che registrano una discreta assonanza con quello del 2019 che, solitamente, si usa come pietra di paragone.

Mi scuso se vado all’estero ma non fuori tema. Ho letto le ultime notizie sul casinò di San Marino e si fa notare, anche se meno degli altri mesi, il continuo incremento dei ricavi. Altro elemento che mi lascia credere alla effettiva esistenza di una domanda di gioco è il fatto delle nuove presenze sempre in aumento.

Concludo con due considerazioni che, a mio parere, sono rilevanti: il 35,34 percento in più relativo al totale dei ricavi, nei primi cinque mesi, del 2022 sul 2019; il maggior risultato utile del bilancio 2021 su quello del 2020, pur non conoscendo il numero delle giornate lavorate nei due periodi considerati, che presenta un riscontro positivo del 184 circa percento. Trattasi indubbiamente di un dato da approfondire, sempre che sia fattibile e, preferibilmente da analizzare.

 

Share