Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sanità a Campione, Canesi: 'Comune ha proposto ricorso'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il sindaco di Campione d'Italia Roberto Canesi annuncia il ricorso e assicura che ci sono colloqui in corso con la Regione.

"L’amministrazione comunale, pur prendendo atto della puntuale e corretta riserva formulata dalla Giunta Regionale con questa ultima indicazione, viste le peculiarità giuridiche e geografiche che caratterizzano il territorio di Campione d’Italia e i principi statuiti dalle diverse normative e convenzioni che si sono succedute nel tempo in tema di sanità di Campione d’Italia, ha ritenuto opportuno, con delibera comunale del 5/01/2022, sentito preliminarmente in merito lo studio legale Gandino Paire di Torino che già assiste il Comune in analoga vertenza, di proporre ricorso contro la suddetta delibera di Giunta Regionale, affinché i conseguenti effetti non potessero divenire definitivi".

Lo precisa il sindaco di Campione d'Italia, Roberto Canesi, intervenendo in merito agli ultimi sviluppi legali in merito alla delibera della Giunta regionale della Lombardia del 16 novembre scorso concernente il sistema di assistenza sanitaria ai residenti a Campione d'Italia e con la quale si è dato mandato alla Direzione generale del Welfare di ricondurre nell’ambito del sistema sanitario regionale l’erogazione delle maggiori prestazioni e servizi a favore dei residenti in Campione “nei limiti di compatibilità con le peculiarità del territorio”.

"Il successivo analogo ricorso presentato dall’avvocato Marchesini a proprio nome, che ringrazio anche a titolo personale, potrà pertanto costituire valido elemento ad adiuvandum per la corretta risoluzione della materia", sottolinea Canesi, cui preme tuttavia comunicare che "sono in corso tra l’amministrazione comunale di Campione e Regione Lombardia costanti e costruttivi colloqui che mi auguro possano in tempi rapidi individuare una soluzione condivisa che regolamenti in via definitiva l’assistenza sanitaria per i cittadini di Campione d’Italia, con pieno riconoscimento delle oggettive peculiarità di exclave in ambito svizzero del nostro territorio".

 

Share