Logo

Tagli a sanità a Campione, pronto il ricorso al Tar

L'avvocato Barbara Marchesini promotrice di un ricorso al Tar contro la delibera che taglia le prestazioni sanitaria ai campionesi erogate in Canton Ticino.

“La recente delibera assunta da Regione Lombardia diretta alla cessazione di tutti i servizi assistenziali e di tutte le prestazioni sanitarie e socio-sanitarie erogate in Canton Ticino a favore dei residenti a Campione di Italia non è solo insostenibile per la comunità campionese ma illegittima ed errata".

Questa la convinzione di Barbara Marchesini, residente ed esercitante la professione di avvocato nell’enclave, che ha deciso di farsi promotrice di un ricorso avanti al competente Tribunale amministrativo regionale di Milano finalizzato ad ottenere l’annullamento del provvedimento regionale.

“La Giunta Regionale ha adottato il provvedimento in aperta violazione dei dettati normativi statali e costituzionali e dell’accordo bilaterale sottoscritto con la Confederazione elvetica, la cui redazione è stata resa necessaria dall’eccezionale peculiarità territoriale del Comune di Campione d’Italia. Peculiarità che sembra essere stata dimenticata dalla Giunta Regionale con l’emissione di tale deliberazione”, spiega l'avvocato, che confida non solo sull’accoglimento della domanda di annullamento del provvedimento regionale ma che l’avvio del procedimento giudiziale dalla stessa promosso possa portare all’attenzione del Governo "la grave violazione che rischia di essere perpetrata a danno del diritto alla salute dei cittadini campionesi e specialmente quelli più fragili per i quali è impensabile una assistenza effettuata in strutture sanitarie raggiungibili solo percorrendo decine di km e attraversando la frontiera.”

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati