Logo

Casinò Campione, ecco il bando per l'assunzione dei dipendenti

Pubblicato il bando per l'assunzione dei futuri dipendenti del Casinò Campione d'Italia.

Pubblicato il bando con cui la società di gestione del Casinò Campione d'Italia avvia la selezione pubblica, mediante titoli e colloquio, per l’assunzione presso la Società “Casino di Campione” Spa, a tempo indeterminato pieno e/o part time, di n. 174 unità di personale, categorie Q, A, B e C, vari profili. La domanda va presentata entro il 25 novembre.

I PROFILI RICHIESTI

La società, si legge nel bando, cerca: 

1. n. 4 unità di personale, cat. Q – tempo pieno, di cui: n. 1 unità da destinare alla Direzione Giochi, n. 2 Assistenti di Direzione Giochi e n. 1 unità di personale da destinare al Coordinamento ed alla Direzione amministrativa/controllo di gestione;
2. n. 8 unità di personale cat. A – tempo pieno (n. 6 ispettori gioco, n. 1 Coordinatore servizi generali, n. 1 Programmatore Responsabile IT);
3. n. 12 impiegati di concetto, Cat. B – tempo pieno (n. 2 impiegati cassa centrale e n. 4 impiegati fidi, n. 2 impiegati tecnici area tavoli e slot, n. 3 impiegati gestione clienti vip, n. 1 impiegato di manutenzione)
4. n. 84 impiegati tecnici del gioco (croupier), Cat. C, di cui n. 20 part time;
5. n. 66 impiegati d’ordine, Cat. C, di cui 13 part time (n. 1 magazzino, n. 1 segreteria, n. 10 sala regia e sicurezza, n. 6 assistenti manutenzione area tavoli e slot, n. 3 impiegati contabilità generale, n. 2 impiegati amministrazione del personale, n. 1 impiegato acquisti, n. 2 impiegati informatici help desk, n. 13 impiegati Customer Service e Accoglienza, n. 27 fra impiegati casse e attendant).

1 - TRATTAMENTO ECONOMICO
Al personale, assunto con contratto di diritto privato, competerà il trattamento economico e normativo previsto dal vigente Contratto Collettivo Aziendale di lavoro.

2 - REQUISITI RICHIESTI PER L’AMMISSIONE ALLA SELEZIONE
Sono ammessi alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

• cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paesi terzi con
regolare permesso di soggiorno in Italia;

• titolo di studio: terza media per gli aspiranti alla categoria B e C;

• diploma di istruzione secondaria di secondo grado per gli aspiranti alle cat. Q e A oppure esperienza nello svolgimento della specifica funzione richiesta per un periodo non inferiore a 15 anni;

• godimento dei diritti civili e politici;

• non aver subito condanne penali per reati contro la pubblica amministrazione di cui all'art. 3 del D.Lgs. 8.4.2013 n. 39 e di cui all'art. 12 del D.Lgs. 31.12.2012, n. 235 e per quelli di cui al Libro II Tit. XIII, Capi I-II del codice penale;

Costituiscono condanne per delitti dolosi di natura ostativa alla assunzione quelle relative: a) a tutte le previsioni di reato in riferimento alle quali l’art. 4 bis dell a legge n. 354 del 26 luglio 1975 Ordinamento Penitenziario escluda l’accesso a permessi premio e misure alternative alla detenzione; b) ai reati, ove già non previsti dai punti precedenti, dall'articolo 380 del codice di Procedura penale; c) ai reati contro il Patrimonio di cui al Libro secondo Titolo XIII Capi I e II del Codice Penale; d ) ai reati indicati di cui al Libro secondo, Titolo II nel Capo I del Codice Penale ai sensi dell’art. 35 bis del D.Lgs. 165/01 (delitti contro la pubblica amministrazione); d) ai reati inerenti gli stupefacenti; e) ai reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina verso l’Italia e dell'emigrazione clandestina dall'Italia verso altri Stati; f) ai reati relativi al reclutamento di persone da destinare alla prostituzione o allo sfruttamento della prostituzione o di minori da impiegare in attività illecite.

• età minima di legge;

• idoneità psicofisica alle mansioni da svolgere. La Società ha facoltà di richiedere per i
vincitori della selezione il giudizio di idoneità fisica del medico competente, in base alla
normativa vigente. Ai sensi dell’art. 1, 1° comma della Legge 120/1991 la condizione di privo di vista comporta inidoneità fisica specifica alle mansioni proprie dei profili professionali per il quale è bandita la selezione, in quanto è necessaria la piena autonomia;

• per i cittadini non italiani della Unione europea è richiesta una adeguata conoscenza della lingua italiana.
I requisiti anzi specificati devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di ammissione.

3 - DOMANDA
Le domande di ammissione alla selezione pubblica, redatte in carta semplice e con sottoscrizione non autenticata secondo il modello allegato al bando, devono pervenire entro le ore 12,00 del giorno 25.11.2021, mediante il servizio postale con raccomandata A/R oppure a mezzo pec al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure tramite raccomandata a mano presso la Società Casinò di Campione S.p.A., Piazzale Milano, 2 (22061) Campione d’Italia (Co), fermo restando che non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre il termine fissato, ancorché trasmesse entro lo stesso termine. La Società rilascerà ricevuta recante data e ora di
presentazione di quelle pervenute a mano.

La domanda deve essere redatta secondo fac-simile che viene allegato al presente bando e, in particolare, il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n° 445 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:

• nome e cognome;

• la data ed il luogo di nascita;

• residenza e recapito telefonico;

• il domicilio digitale (email o pec), presso il quale ad ogni effetto dovranno essere
trasmesse le comunicazioni relative alla procedura; in mancanza di tale indicazione è
onere del candidato verificare le comununicazioni pubblicate sul sito della società
www.casinocampioneditalia.it

• il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o
cancellazione;

• il possesso del titolo di studio richiesto dal bando o equipollente o l’esperienza richiesta o l'eventuale possesso di un titolo di studio superiore con l’esatta indicazione;

• condanne penali riportate ovvero assenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso.
L’omissione o l’incompletezza del cognome, del nome, del luogo, della data di nascita e della sottoscrizione della domanda di ammissione determinano l’esclusione dalla selezione.
Non verrà, invece, attribuito alcun punteggio in ordine al titolo di studio o ai servizi prestati laddove la domanda si rivelasse incompleta o comunque priva degli elementi necessari a permetterne la valutazione.
Tutti i candidati in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2) e non incorsi in cause d’esclusione saranno ammessi alla selezione con riserva. L’Amministrazione verificherà per i candidati inseriti nella graduatoria e risultati idonei, prima di adottare i provvedimenti ad essi favorevoli, il possesso dei requisiti di accesso.

4 - DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
I concorrenti dovranno allegare alla domanda, a pena di esclusione, la seguente documentazione:

1) fotocopia di un documento d’identità in corso di validità;

2) curriculum formativo e professionale (debitamente datato e sottoscritto);

3) tutti gli ulteriori elementi ed indicazioni ritenuti utili.

5 - COMMISSIONE ESAMINATRICE
All’esame dei titoli con attribuzione del relativo punteggio ed al colloquio/esame e prova attitudinale, ove prevista, provvederanno una o più Commissioni all’uopo nominate.

6 - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi della L. 196/03 e successive modifiche ed integrazioni i dati forniti dai candidati saranno raccolti presso il Servizio Gestione del personale per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

7 - VALUTAZIONE TITOLI
Per la valutazione dei titoli ogni Commissione avrà a disposizione in totale n. 22 punti così ripartiti:

a) n. 2 punti per il possesso di titolo di studio superiore a quello minimo prescritto da questo bando (il titolo di studio richiesto per la partecipazione al concorso non attribuisce alcun punteggio);

b) fino a n. 15 punti in riferimento all’anzianità di servizio alle dipendenze di Case da Gioco, così attribuiti:
Titoli di servizio
b.1) il servizio prestato alle dipendenze di Casinò terrestri nell’ambito della Comunità
Europea aventi un valore della produzione di bilancio superiore ad € 50.000.000,00 in almeno tre degli ultimi dieci anni d’esercizio, con lo svolgimento di mansioni riconducibili a quelle delle categorie dei posti messi a concorso, sarà valutato in ragione di 1 punto per ogni anno o frazione di sei mesi, fino ad un massimo di anni 10;
b.2) il servizio prestato alle dipendenze di Casinò terrestri nell’ambito della Comunità
Europea operanti i giochi anche in una valuta estera diversa ed ulteriore rispetto a quella
corrente nello Stato d’appartenenza della Casa da Gioco, con lo svolgimento di mansioni
riconducibili a quelle delle categorie dei posti messi a concorso, viene valutato in ragione di ulteriori punti 0,50 per ogni anno o frazione di sei mesi, per un massimo di anni 10.
Con il termine “Casinò terrestre” si intende una Casa da Gioco dove viene praticato il gioco d’azzardo, con esclusione delle sale da gioco del tipo Vlt, Bingo, gioco online, sala poker, ecc.
c) Titoli vari: i 5 punti relativi ai titoli vari saranno assegnati dalla Commissione esaminatrice previa valutazione del curriculum presentato dal candidato, avendo riguardo alla conoscenza di una o più lingue straniere e/o di conoscenza di uno o più giochi d’azzardo e/o di specifica esperienza professionale maturata in relazione all’ambito operativo richiesto.

8 - COLLOQUIO E PROVA PRATICA ATTITUDINALE
Per la valutazione del colloquio e della prova attitudinale la Commissione avrà a disposizione 20 punti. I candidati saranno sottoposti dalla Commissione ad un colloquio, avente lo scopo di valutare i requisiti professionali ed attitudinali, anche in relazione ai titoli dichiarati.
A tal fine, la Commissione terrà conto dell’esperienza pluriennale nella mansione da ricoprire e delle conoscenze delle dinamiche del Casinò.
La Commissione valuterà, altresì, le conoscenze del singolo candidato, in via esemplificativa e non esaustiva, nei seguenti ambiti, e avrà a disposizione 15 punti:

• esperienza gestionale in materia di giochi tradizionali, nonché nella gestione e
coordinamento di tutti gli altri giochi svolti anche a mezzo di apparecchiature elettroniche;

• doti analitiche e capacità gestionali;

• ottime capacità comunicative e relazionali;

• spiccate doti di leadership e di gestione delle risorse umane;

• flessibilità, dinamicità ed orientamento al risultato;

• conoscenza del diritto italiano in materia di antiriciclaggio e anticorruzione, legislazione
del gioco d’azzardo e di protezione dei dati personali;

• conoscenza in materia di: marketing e mercato del gioco italiano, regolamenti dei giochi, diritto del lavoro e limiti legali alla pubblicità dei giochi con vincita in denaro;

• capacità di supportare la direzione aziendale nella formulazione ed articolazione delle
linee strategiche;

• conoscenza del processo di programmazione per obiettivi, della rendicontazione dei dati
di attività e consumo, dell’analisi e controllo dell’andamento economico finanziario;

• conoscenza dell’organizzazione della contabilità analitica, il suo allineamento con la
contabilità generale e il governo della dinamica della struttura aziendale per centri di costo e responsabilità, in linea con le esigenze informative della direzione aziendale.

La prova attitudinale è riservata ai candidati per mansioni connesse in generale al Settore Giochi e consiste in una prova pratica di simulazione di uno o più giochi praticati nel Casinò di Campione d’Italia.
Per la valutazione della prova attitudinale, la Commissione avrà a disposizione 5 punti.
Al termine dei colloqui e della prova pratica, la Commissione redigerà una o più graduatorie finali avendo riguardo alla distinzione per area e profili professionali, determinando il punteggio di ciascun candidato, in ragione della somma del punteggio attribuito ai titoli e di quello attribuito al colloquio e, ove previsto, dal punteggio attribuito dalla prova attitudinale, in base alla quale verranno prescelti i candidati idonei al conferimento dell’incarico.

La graduatoria finale verrà approvata con provvedimento dell’Organo amministrativo e pubblicata sul sito internet della Società e del Comune di Campione d’Italia e resterà valida ed efficace per due anni.

9 - SEDE DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE
Il colloquio e la prova attitudinale avranno luogo in Campione d’Italia (CO) presso la sede della Società “Casinò di Campione” SpA in piazzale Milano, 2 – 22061 Campione d’Italia (Co).
I candidati ammessi alla selezione dovranno presentarsi nell’ora e nel luogo indicati nella
convocazione, che verrà pubblicata sul sito internet della Società Campione d’Italia S.p.A., muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità, per lo svolgimento delle prove.

10 - GRADUATORIA E PREFERENZE A PARITÀ DI PUNTEGGIO
Effettuate le verifiche di legge, l’Organo amministrativo della Società procederà a convocare i primi classificati in graduatoria sino alla concorrenza dei posti da ricoprire a tempo indeterminato pieno; esauriti i posti disponibili, si procederà alla nomina dei posti a tempo indeterminato part-time.
Nell’ipotesi di parità di punteggio, la preferenza nella convocazione è determinata dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno.
Nell’eventualità di una ulteriore parità, ai sensi dell’art. 3, comma 7, della legge n. 127/1997, così come aggiunto dall’art. 2, comma 9, della legge n. 191/1998, è preferito il candidato più giovane di età.
I convocati, saranno invitati a presentare entro 15 gg. la documentazione prescritta dalle disposizioni concernenti l’accesso al rapporto di lavoro.
Si precisa che l’assunzione in servizio è comunque subordinata alle disposizioni di legge in materia di assunzioni presso le Società a capitale pubblico, in vigore all’atto dell’assunzione stessa.

11 – REQUISITO PER L’ASSOLVIMENTO DEL SERVIZIO
Entro il termine di prova previsto dal contratto collettivo di lavoro o, in ogni caso, entro 90 giorni dall’assunzione per coloro i quali non siano assogettati allo stesso, pena la risoluzione del rapporto di lavoro, il candidato assunto dovrà provvedere al trasferimento della propria residenza anagrafica in un Comune distante non più di 30 km dalla sede di lavoro (sede del Casinò di Campione d’Italia) calcolati su percorso stradale secondo le indicazioni emergenti da Google Maps. Apposita clausola in tal senso verrà prevista nel contratto individuale di lavoro.
Tale requisito è strumentale all’assolvimento della mansione da svolgere, al fine di garantire la continuità del servizio come nei casi di necessità di sostituzione di altro dipendente.

12 - DISPOSIZIONI FINALI
La Società si riserva di modificare, sospendere temporaneamente, riaprire i termini o revocare il presente bando con provvedimento motivato. Per informazioni rivolgersi esclusivamente al seguente indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

IL MODULO PER FARE DOMANDA - A questo link, il modulo da compilare per presentare la propria candidatura.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati