Logo

Furti al Casinò Sanremo, tre nuove condanne per i dipendenti arrestati

Nuove condanne per tre dei sei dipendenti del Casinò di Sanremo arrestati nel 2012 con l'accusa di aver rubato ai tavoli.

Nuove condanne per tre dei sei, tra croupier e controllori, del Casinò di Sanremo, che nel 2012 vennero arrestati per i furti ai tavoli verdi.
L’inchiesta, che era stata portata a termine dalla Polizia Postale su disposizioni dell’allora Procuratore sanremese Cavallone, aveva visto un processo di primo grado con la condanna dei sei arrestati.

Come si legge su Sanremonews.it, dopo il patteggiamento di due di loro e la messa alla prova di uno, sono rimasti in tre: Giuseppe Ricca, Emiliano Cappello e Giuseppe Caruso. Nel tempo, infatti, la Corte d’Appello aveva annullato la prima sentenza, rimandando tutto ad un nuovo processo di primo grado. Oggi 25 gennaio, dopo l’udienza di due mesi fa, si è arrivati alla sentenza che, di fatto, ha ripercorso le condanne di 9 anni fa: Emiliano Cappello è stato condannato a tre anni di reclusione e 206 euro di multa, Giuseppe Caruso a tre anni, due mesi di reclusione e 300 di multa e Giuseppe Ricca a tre anni, sei mesi di reclusione e 500 euro di multa.

LA VICENDA - Il blitz della Polizia Postale venne messo a segno il 26 e 27 gennaio del 2012. Secondo le indagini svolte gli arrestati sono stati inchiodati dalle telecamere del Casinò che li ritraevano mentre procedevano nel meccanismo di furto. Sette gli episodi contestati in cui sono stati riscontrati i furti, ma non è escluso che il procedimento fosse oliato e adottato anche prima. In alcune circostanze si è rilevato che le sottrazioni avvenivano in un breve arco temporale.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati