Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò Campione, società chiede più tempo per concordato preventivo

  • Scritto da Amr

La società di gestione del Casinò Campione d'Italia chiede al tribunale più tempo per presentare il concordato preventivo e presenta le linee guida del piano di ristrutturazione.

Il legale della società di gestione del Casinò Campione d'Italia ha presentato al tribunale di Como una istanza con la richiesta di disporre di più tempo per predisporre il piano economico e finanziario a supporto della domanda di ammissione al concordato preventivo, procedura consensuale alternativa al fallimento. Sarà nella discrezionalità dei giudici, se ritengono, fissare e quantificare il tempo necessario. La richiesta parte anche dal fatto che i quindici giorni concessi dal tribunale per presentare la documentazione aggiuntiva sono in buona parte trascorsi senza che la società avesse nel frattempo potuto acquisire i beni nè tantomeno le disponibilità finanziarie.

A supporto dell'istanza, la Casinò Campione d'Italia ha annunciato che presenterà le linee guida relative al piano di ristrutturazione del debito quantificato dagli stessi giudici fallimentari in 130 milioni di euro.

Nell'istanza consegnata al tribunale, la società, che da tempo è impegnata nella ricerca di partner, afferma che presenterà la risultanze di tale ricerca alla magistratura.

Obiettivo della società è di presentare al tribunale un piano economico-finanziario prudente e credibile, che consentirà occupazione e il rientro dei debiti maturati.

Presumibilmente l'udienza già fissata per il primo febbraio, nella quale sarà audito l'amministratore unico del Casinò Marco Ambrosini, sancirà il futuro dell'attuale società di gestione.

Share