Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Il Comune di Campione: 'Covid, rispettati protocolli'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

L'amministrazione comunale di Campione d'Italia assicura che sono stati rispettati tutti i protocolli in materia di prevenzione del contagio da Covid-19.

L’amministrazione comunale di Campione d’Italia, in considerazione dell’emergenza pandemica dovuta al Covid-19, ha attuato “da subito i protocolli sanitari atti a tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori e di tutti gli utenti ed ha predisposto e continua a predisporre tutte le misure consigliate e indicate dagli organi competenti per prevenire il possibile contagio da coronavirus.
Recentemente, pur avendo sempre messo in pratica le basilari regolare anticontagio (uso della mascherina, controllo della temperatura, rispetto del numero massimo nei locali, disinfezione delle mani, cambio d’aria delle stanze, ecc.) si è dovuto prendere atto del fatto che alcuni dipendenti comunali sono risultati positivi al Covid-19”.

Lo si legge in una nota dell'amministrazione comunale di Campione d'Italia, secondo la quale “va considerato che la certezza del luogo del contagio, al contrario di quanto sostenuto da persone poco informate, non è assolutamente certa in quanto, riuscire a stabilire dove e quando una persona ha contratto il virus è altamente improbabile, così come sottolineato da numerosi scienziati ed esperti. Dunque, anche per quanto riguarda i nostri dipendenti, risulta difficile accertare se il virus sia stato contratto sul posto di lavoro oppure in altri ambiti (tempo libero, famiglia, ecc)”.

Per una maggior sicurezza “dei nostri impiegati e dei cittadini, così come predisposto dai protocolli e come comunicato anche ai sindacati”, l’amministrazione comunale ha “da subito provveduto ad adottare ulteriori misure per contenere il diffondersi del contagio, predisponendo la chiusura degli Uffici comunali al pubblico, nonché programmando la sanificazione degli stessi e verificando tramite test del tampone lo stato di salute di tutti i dipendenti in servizio.”

Nella nota si sottolinea, ancora, che “l'amministrazione comunale ha svolto, e sta svolgendo, tutto quanto di sua competenza al fine di far rispettare tutte le indispensabili misure igienico-sanitarie necessarie alla prevenzione del contagio”. Infine, “spiace notare, come anche in un momento particolarmente delicato, nel quale bisognerebbe mostrare vicinanza, c’è chi sparge ingiustificate paure, ipotizzando e cercando responsabilità, per i motivi di cui sopra, chiaramente inesistenti”.

 

Share