Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò alla prova Covid, il terrestre punta sull'online

  • Scritto da Mauro Natta

I casinò terrestri e i loro giochi messi a dura prova dal Covid-19, un valido e crescente sostegno può arrivare dal gioco online.

Nel mondo del gioco d’azzardo, in un momento tanto brutto come quello in cui stiamo vivendo, l’incremento lo ha registrato solamente l’online e, più che altri, i giochi da casinò.
La stampa specializzata conferma che si è verificato non solo in Europa. Ciò sta a significare che il gioco, forse più di prima, è divenuto, senza dubbio non per molti, una forma di evasione o di divertimento che in questi frangenti potrebbe assumere un ruolo particolarmente rilevante.

Può anche essere che qualche giocatore si rechi a Malta o in qualche altra nazione dove i casinò hanno riaperto ma hanno bar e ristoranti al loro interno non operativi, questo a Malta.
Non possiamo non notare che i ricavi derivanti dalle slot, anche se in calo, hanno acquisito un rilievo molto importante negli ultimi tempi; una rilevanza che percentualmente supera, e non di poco, il ricavato dei tavoli. I giochi tradizionali non attirano più una clientela che, molto probabilmente, si è numericamente rarefatta, i gusti cambiano. I giochi nuovi o americani come qualcuno li indica non sono più sufficienti a garantire, considerandoli nel loro complessivo peso economico, il mantenimento del fattore occupazionale che è compreso nello scopo complessivo per cui le case da gioco sono state istituite.

C’è anche da dubitare che il limitato uso dei contanti abbia favorito il gioco illegale e/o le frequentazioni di giocatori italiani all’estero, si legga, in specie, Svizzera.
A proposito della possibilità che il gioco abbia assunto, forse solo in alcuni casi, una forma di evasione, mi lascia credere che, unitamente alle preferenze e all’età dei frequentatori, sia giunto il momento di ripensare all’offerta da ampliare e/o da adattare alle mutate esigenze della domanda.
Chiaramente operazioni di questa portata possono essere impegnative non tanto per la revisione, mi si passi il termine, dell’offerta ma per il tempo. Questo pare, purtroppo, non mancare.

Non risulta una missione impossibile reperire giochi nuovi e la fantasia del management certamente è perfettamente in grado di arricchire giochi che meritano con varianti tali da rendere maggiormente interessante parteciparvi.
Un certo ritorno all’antico nel senso che la diversificazione dell’offerta si fondava su avvenimenti mondani e intrattenimenti di natura varia e culturale; quindi il citato precedente può essere utilizzato con profitto.

Il gioco da casinò online dovrebbe essere svolto in buona parte dal vivo con addetti conosciuti alla clientela che, in detta realizzazione, potrebbero trovare una valida motivazione per divenire, vecchi e nuovi, fidelizzati.
Chiudo con un mio chiodo quasi fisso, la convinzione che le sale giochi possono aver fatto concorrenza alle case da gioco principalmente a causa dei costi e delle difficoltà per raggiungerle. Non ho i dati aggiornati ma anche le slot, ad esempio, hanno prodotto ricavi sempre inferiori ai casinò.

Questo mio pensare mi induce a credere che le tipologie di gioco online potranno essere utilizzate non solo per fidelizzare la clientela ma, ed è ciò che mi pare abbia un rilievo maggiore, a sostenere l’occupazione; forse non numericamente importante ma pur sempre un obiettivo non trascurabile senza contare i ricavi aggiuntivi.

 

Share