Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Salvalaio e Zuin: 'Comportamento specchiato del Casinò di Venezia'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il presidente del Casinò di Venezia e l'assessore alle Partecipate ringraziano la Gdf per l'operazione e confermano il corretto operato della Casa da gioco.

Nessuna responsabilità, di nessuna natura, del Casinò di Venezia nell'operazione Winner player che ha portato la Guardia di Finanza a denunciare 13 persone responsabilii, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, bancarotta, riciclaggio e omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

"Il comportamente della Casa da gioco, che ha fattivamente collaborato alle indagini, è specchiato", afferma il presidente del Casinò, Maurizio Salvalaio. Da parte sua, l'assessore al Bilancio e Partecipate del Comune, Michele Zuin, aggiunge: "In questo caso il Casinò è stato usato. Nella sede sono stati cambiati assegni nei limiti imposti dalla normativa vigente: nessuna persona interna alla Casa da gioco è implicata e meno male che c'è la Guardia di Finanza, che ringraziamo, che riesce, anche grazie alla nostra collaborazione, a risolvere casi ai quali il Casinò non potrebbe arrivare".

Si tratta di considerazioni confermate anche dalla stessa Guardia di Finanza.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.