Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bruschi: 'Casinò Campione, presentata la relazione a Salvini'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il commissario straordinario  del Casinò Campione Maurizio Bruschi ha presentato la relazione sulla possibile riapertura al ministro Matteo Salvini.

“Ho presentato la relazione tecnica sulle possibili iniziative per la riapertura del Casinò Campione d'Italia al ministro dell'Interno Matteo Salvini”. Lo annuncia a Gioconews.it il commissario straordinario della Casa da gioco Maurizio Bruschi, che aggiunge: “Si tratta di una relazione di venti pagine che credo dipinga un quadro abbastanza puntuale della situazione. Nella prima parte si parla dell'attuale stato delle procedure giudiziali, nella seconda si spiega quali sono stati nel corso degli anni i rapporti tra il Comune di Campione d'Italia e le società Casinò, la terza elenca le cause della crisi d'impresa della Casinò Spa e la quarta le possibili iniziative per la riapertura del Casinò”.

Le strade sono ovviamente, essenzialmente due: il risanamento dell'attuale società oppure la costituzione di una nuova...

“Non posso anticipare nulla che non provenga dalla fonte ministeriale alla quale ho riferito. Spetterà al ministro Salvini (la relazione è indirizzata a lui) e chiaramente ai suoi collaboratori, tra cui i sottosegretari Stefano Candiani e Nicola Molteni, molto impegnati sul tema, andare psulla strada che ritengono politicamente e più facilmente praticabile. Come elemento principale delle soluzioni proposte ho indicato i tempi di realizzazione”.

Quale sarà il ruolo che potrà svolgere il Comune?

“Il Comune è il titolare dell'autorizzazione all'esercizio del gioco d'azzardo, per togliergli qualcosa bisognerà cambiare il regio decreto legge del 1933”.

Che fine faranno i debiti del Casinò?

“Non posso rispondere a questa domanda”.

Come si può realizzare la riapertura del Casinò, alla luce delle vicende processuali tuttora in corso?

“Neanche a questa posso rispondere”.

In questi mesi sono state presentate proposte per riaprire il Casinò e gestirlo. Possono essere valutabili? È al momento possibile una gestione privata?

“Non era nel mio incarico prendere in considerazione queste proposte dei privati, alcune delle quali, tra l'altro, non riguardavano solo il casinò ma anche l'asset territoriale”.

L'approvazione del Dl Crescita, con il quale si concedono a partire dal 2019 5 milioni di euro al Comune, e l'ordinanza del Cds sui dipendenti comunali hanno cambiato lo scenario anche per quanto riguarda il Casinò?

“No”.

Quali sono i passi successivi e quali sono i tempi che i campionesi devono aspettarsi?

“Sta nelle diverse soluzioni che sono state prospettate, spetta a chi di dovere dare comunicazione in merito, non a me”.

Share