Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casino de la Vallée Spa: 'Percorso verso ristrutturazione prosegue'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

La società di gestione del Casinò di St. Vincent evidenzia di star proseguendo il percorso verso la ristrutturazione e rende noto il parere dell'esperto contabile sulla correttezza del suo operato.

"Nonostante le vicende susseguitesi negli ultimi giorni, il percorso virtuoso finalizzato alla ristrutturazione aziendale proseguirà senza sosta, così come auspicato anche dal commissario giudiziale (Ivano Pagliero Ndr), e tenuto conto degli eccellenti risultati fin qui conseguiti, per come posti in risalto anche nel corso dell’assemblea dei soci".

Lo si legge in una nota della società di gestione del Saint Vincent Resort & Casino che, "al fine di fare chiarezza e ripristinare la verità in ordine a presunte irregolarità del progetto di bilancio" ritiene opportuno pubblicare "il parere, distribuito ai soci nel corso dell’assemblea, redatto dal professor Raffaele Marcello, massimo esperto nazionale in materia di principi contabili di redazione dei bilanci, che fa chiarezza sulla reale portata del giudizio espresso della società di Revisione e conferma la correttezza dell’operato della società".

IL PARERE DELL'ESPERTO - La disamina del professor Marcello si conclude così: "La fattispecie esaminata è, pur con le sue pecularità, sostanzialmente riconducibile ad un contesto nel quale 'gli amministratori hanno identificato fattori che possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità della società di continuare la propria operatività per un prevedibile futuro, ma considerano che sia comunque appropriato utilizzare il presupposto della continuità aziendale per redigere il bilancio'. In un simile scenario 'si richiama innanzitutto l’attenzione sulle necessità di indicare in modo esplicito, nelle note al bilancio, la sussistenza delle eloquenti incertezze riscontrate che possono determinare dubbi significativi sulla continuità aziendale. Dovranno, inoltre, essere descritte in maniera adeguata l’origine e la natura di tali incertezze, nonché le argomentazioni a sostegno della decisione di redigere comunque il bilancio adottando il presupposto della continuità aziendale'. L’analisi del bilancio e della stessa relazione della società di revisione evidenziano: il rispetto dei principi di valutazione suggeriti dai Principi contabili n. 11 e n. 5, emessi dall’Oic; un livello di disclosure adeguata, che illustra in dettaglio lo scenario e le possibili prospettive e che, opportunamente, richiama, in maniera puntuale, i rischi e le incertezze esistenti e i loro riflessi sulla stessa continuità; la svalutazione integrale delle Immobilizzazioni immateriali e la svalutazione significativa (superiore ad €/ml 45,6) delle varie voci che compongono le Immobilizzazioni materiali; l’illustrazione dei criteri impiegati per individuare e determinare le impairment loss. Pertanto, non sono ravvisabili elementi o profili atti a sollevare possibili rilievi sulle logiche valutative impiegate e sul livello di disclosure assicurata, che appaiono, piuttosto, conformi delle disposizioni previste dai principi contabili di riferimento".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.