Logo

Campione, Comitato Civico: 'Parziale vincolo per fondi statali'

Il Comitato Civico di Campione d'Italia chiede l'intervento del presidente Mattarella e del Governo italiano perchè il Comune possa pagare almeno in parte i dipendenti e il Canton Ticino.

Si adottino "quanto prima provvedimenti e indirizzi atti a salvaguardare la sussistenza e l'economia di un intero territorio e dei suoi abitanti". Lo chiede il Comitato Civico di Campione d'Italia in una lettera al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte e ai ministri Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Nella missiva il Comitato, tramite il suo presidente Roberto Canesi, richiama le vicende che hanno investito Campione, dalla dichiarazione di dissesto economico del Comune, nel giugno 2018, alla chiusura per fallimento del Casinò.
Il Comitato evidenzia inoltre che "il contributo pari a 9.911.00 euro che lo Stato italiano ha recentemente attribuito a favore del Comune di Campione d'Italia verrà pressochè integralmente trattenuto dalla Banca popolare di Sondrio per il rimborso degli anticipi di tesoreria e per il pagamento del mutuo, senza quindi consentirre di poter corrispondere somme per gli stipendi arretrati dei dipendenti".

Pure senza contestare il diritto della Banca, il Comitato evidenzia "l'assoluta e paradossale incongruenza dela destinazione dei fondi che, incamerati per gran parte dalla Banca, non consentono ai Comune di poter far fronte ad alcuni degli altri debiti, che peraltro appaiono, almeno ai nosrti occhi, ben più meritevoli di una maggiore tutela e protezione sociale". In particolare, il "debito verso i dipendenti comunali" o anche quelli "verso il circostante Canton Ticino".

Il Comitato non vuoe "cercarre scusanti o attenuanti a favore della realtà campionese: ci sono stati indubbiamente gravissimi errori e carenze di valutazione, di gestione e di controllo", ma "di questa gravissita situazione non può solo rendersi colpevole la comunità di Campione, in quanto è notorio che negli anni passati sono rimaste del tutto inascoltate da parte degli stessi organi di governo le varie sollecitazioni e richiami da più parti sollevate".

Il Comitato Civico chiede dunque che "venga urgentemente assunto un provvedimento, in modo da assegnare al citato contributo finanziario un vincolo (almeno parziale) di utilizzo, così da consentirre che almeno una buona parte delle somme assegnate e liquidate dallo Stato al Comune d'Italia possa pervenire nella piena disponibilità del Comune e del suo commissario, affinché l'ente sia messo in condizione di pagare sollecitamente una parte dei propri debiti correnti più meritevoli di attenzione", come appunto quelli ai dipendenti coomunali e al Canton Ticino.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.