Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò e introiti, la forza dei nuovi giochi

  • Scritto da Mauro Natta

Il calo degli incassi che i casinò italiani hanno subito a partire dal 2004 è stato mitigato dall'introduzione di nuovi giochi.

Il punto di partenza è il 2004, l’anno precedente all’introduzione delle sale giochi e delle slot nei bar; gli intervalli sono di cinque anni sino ad arrivare all’ultimo, il 2018.
Si evidenziano il totale degli introiti dei casinò italiani suddivisi tra slot e giochi lavorati; questi ultimi tra giochi tradizionali e giochi nuovi.
I giochi tradizionali comprendono la roulette francese, lo chemin de fer e il trente et quarante.

 

Tot. introiti

slot

Giochi lavor.

tradizionali

nuovi

2004

556.813.568

344.220.049

212.593.519

98.786.864

113.806.655

2009

460.124.894

279.081.235

181.043.659

66.634.325

114.409.334

2014

296.982.443

181.898.902

115.083.541

33.846.655

81.236.886

2018

243.755.369

155.383.195

88.372.174

23.568.197

64.803.977

Dei precedenti dati analizzo le relative percentuali

 

Tot. introiti

slot

Giochi lavor.

tradizionali

nuovi

2004

 

61,82

38,18

46,47

53,53

2009

 

60,65

39,35

36,81

63,19

2014

 

61,25

38,75

29,41

70,59

2018

 

63,75

36,25

26,67

73,33

E anche le differenze, in assoluto e in percentuale

 

Tot. introiti

slot

Giochi lavor.

tradizionali

nuovi

2004/09

- 96.688.674

- 65.2138.814

- 31.549.860

- 32.152.539

602.679

2009/14

-163.142.451

- 97.182.333

- 65.960.118

- 32.787.670

- 33.172.448

2014/18

- 53.227.074

- 26.515.707

- 26.711.367

- 10.278.458

- 16.432.909

 

 

Tot. introiti

slot

Giochi lavor.

tradizionali

nuovi

2004/09

- 21,01

- 23,34

- 17,43

- 48,25

0,53

2009/14

- 54,93

- 53,43

- 57,31

- 96,87

- 40,83

2014/18

- 21,84

- 17,06

- 30,23

- 43,61

- 25,36

Aggiungo la differenza, in assoluto, dal 2004 al 2018

 

Tot. introiti

slot

Giochi lavor.

tradizionali

nuovi

2004/18

-313.058.199

-188.836.854

-124.221.345

- 75.218.667

- 49.002.678

Che, in percentuale, contribuisce ancor più a rendere chiara e leggibile la situazione venutasi a creare a causa di alcuni fattori tra i quali emerge la crisi economica e finanziaria.

 

Tot. introiti

slot

Giochi lavor.

tradizionali

nuovi

2004/18

- 56.22

-54,86

- 58,43

- 76,14

- 43.06


La prima osservazione che si ricava è che i giochi nuovi hanno impedito un calo di maggiore spessore.
Non si può negare che la diminuita capacità di spesa, certamente coniugabile con la crisi accennata, ha influito negativamente sui giochi tradizionali che comportano un maggiore impegno.
 
Infatti è innegabile, allo stesso modo, che lo chemin sia stato sostituito dal punto banco (tra l’altro meno impegnativo per la casa), che la roulette francese tradizionale sia stata affiancata con successo dalla fair o inglese e che il trente et quarante sia quasi scomparso.
 
Senza dilungarmi in un discorso che i numeri esposti esplicitano in modo assoluto, pare il caso di notare come l’incidenza dei proventi slot abbia mantenuto – parlando del mercato nazionale e con una speciale attenzione per Campione per la nota vicenda – un andamento regolare. Sicuramente la diminuzione dei ricavi è da attribuirsi al richiamato evento del 2005; se non in toto in buona parte.
 
Pur nelle considerazioni precedenti non possiamo non rilevare che la qualità del gioco è sensibilmente calata come si deduce dal trend dei giochi tradizionali.
L’accostamento tra diminuzione della qualità ed esagerato peso del costo del personale è d’obbligo per svariati motivi che inducono – come purtroppo è avvenuto e avverrà – a ripensare alla produzione ed alla produttività. Abbiamo già potuto notare un certo apprezzamento per la multifunzionalità, per la imprescindibile necessità di adeguare l’offerta alla domanda, per la diversificazione dell’offerta e non solo di gioco e – mi pare la necessità più rilevante in un agire mirato all’incremento della domanda – l’introduzione di giochi nuovi e/o le opportune modifiche a quelli già in uso.
 
In conclusione da osservatore mi auguro che l’attuale crisi si possa risolvere positivamente e spero - come sempre – che il mio scritto possa essere di qualche utilità.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.