Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casino eSports conference: l'evento diventa come un videogioco 3D

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Mentre il Covid-19 ha lanciato l'era delle video-conferenze, la Casino eSports Conference (Cec) offrirà la sensazione di partecipare a un videogioco.

 

Anche la Casino eSports Conference 2020 passa online. Ma non sarà un evento come gli altri, promettendo, anzi, di offrire una "conferenza di business e networking 3D di prossima generazione", come spiegato dai promotori Ben e Ari Fox, che hanno lanciato il Cec nel 2017.
Dopo aver posticipato lo show da giugno al prossimo settembre, gli organizzatori, nel confermare le nuove date del 29 e 30 settembre, annunciano che si tratterà di un evento, questa volta, completamente online. Ma nel prendere questa decisione hanno voluto garantire che si potesse trattare di un'esperienza analoga a quella che si sarebbe potuta godere trovandosi lì di persona. Detto fatto: grazie all'impiego di una tecnologia 3d specializzata, che permetterà di offrire un evento di altro livello ed esclusivo, poiché limitato a 500 persone, che gli organizzatori prevedono che possa attirare partecipanti da tutto il mondo per ascoltare le ultime tendenze negli eSport e la capacità del settore dei casinò di incorporare questo fenomeno e monetizzarlo.

"Stiamo portando un'esperienza che le persone non hanno mai avuto online prima con un tocco più personale", spiega Ben Fox. "Questo è ciò di cui ci occupiamo: portare questa nuova tecnologia, così come gli eSport, che è rilevante per i giochi online. Stiamo praticando ciò che predichiamo".

Le persone possono passeggiare nella hall sottoforma di Avatar, vedere le informazioni di contatto di LinkedIn degli altri nella stanza e avvicinarsi per una chat di testo o video. Gli stand saranno dotati di rappresentanti di vendita, oltre a materiale video e informativo disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

I CONTENUTI - Le discussioni organizzare nei vari panel tratteranno una serie di argomenti, dagli investimenti, alle competenze legali e tecnologiche, ai servizi di hosting, passando per la monetizzazione e tanti altri argomenti. I partecipanti possono porre domande e partecipare alle discussioni video. Ci sarà anche un momento divertente, con la possibilità di giocare e persino un ambiente sociale in cui gli Avatar possono prendere un drink e ballare.
"È un'esperienza coinvolgente", spiega Ben Fox. “Hai un avatar e cammini attraverso una sala congressi e vicino agli stand. Non devi pagare per viaggi in aereo o hotel. Non devi preoccuparti di ammalarti. Non è virtuale, ma tridimensionale. Non è come quello che fanno tutti gli altri con le chiamate Zoom e andare online per ascoltare qualcuno che parla. Non è la stessa esperienza da persona a persona che otterrai al nostro evento 3d".
Partecipare all'evento online sarà quindi come giocare in un videogioco; ognuno creerà il suo avatar e diventare un personaggio virtuale all'interno del mondo digitale.
"Questo è veramente ciò di cui parla l'intera conferenza", ha detto Fox. "Sei in un videogioco, cammini e parli con le persone in uno stand con un video che puoi fare clic e riprodurre. Puoi anche parlare con le persone che gestiscono gli stand. È molto simile a un evento reale, la cosa più vicina all'essere lì. Incontrerai persone che conosci come se fossi a un evento regolare. Vedrai il loro nome fluttuare sopra la loro testa. Salirai e parlerai con loro. Puoi indossare la videocamera e l'altoparlante e conversare in privato con ogni persona con cui incontri".
Anche i panel saranno simili a quello che fanno le persone nelle conferenze tradizionali, con la possibilità di alzare la mano e porre domande durante una sessione. I partecipanti possono raccogliere immediatamente le informazioni reciproche facendo clic sul loro profilo e su quale società provengono collegandosi alla loro pagina LinkedIn.
 
L'OPPORTUNITA' PER I CASINO' - Le scommesse sugli eSport hanno colmato un po' la mancanza di opportunità di scommesse sportive, con gli sport di squadra americani chiusi per più di quattro mesi a causa della pandemia di coronavirus. Tuttavia, Fox ha dichiarato: "Per noi, il nostro mondo non è cambiato. È diventato più grande, perché più persone stanno spingendo verso il mondo degli eSports, che in sostanza è già un'attività remota. Abbiamo maggiori possibilità durante Covid, uragani e qualsiasi disastro, purché ci sia Internet. È meglio di qualsiasi cosa sia là fuori. La gente dovrebbe abbattere le nostre porte per capire come ricavare un reddito da questo.
"Il problema è che nessun operatore lo sta facendo in questo momento, perché sono in modalità sopravvivenza. Questa è una sfida, ma devono ancora guardare al futuro nel caso in cui qualcosa di simile accada di nuovo. Se queste persone fossero create con programmi di eSports e videogiochi online, avrebbero raccolto un'enorme popolazione e denaro che è già là fuori - persone che scommettono e giocano a eSports. È molto più grande di qualsiasi altra cosa in questo momento, ed è qualcosa che non devono mai abbandonare ".
Fox sostiene che l'industria dei casinò può monetizzare gli eSport come fa l'igaming. Le persone possono mettere soldi in un pool e avere abbonamenti simili al poker online, e possono anche essere in esecuzione giochi basati sulle abilità per coinvolgere un nuovo pubblico con giochi pertinenti per ognuno di loro..
"È un futuro generatore di entrate e un nuovo concetto di business", secondo Fox. Tutti devono farlo, ma devono prima di tutto capirlo. E l'evento serve a dare proprio questo tipo di risposte.
I biglietti partono da 179 dollari a persona con tariffe per gruppi di quattro, otto e 10. La conferenza inizia il 28 settembre con un orientamento alla funzionalità. Gioco News è media partner dell'evento.
Share