Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò di Sanremo, una stagione tutta dedicata alla cultura

  • Scritto da Redazione

Da aprile a settembre, 23 appuntamenti ed esposizioni: si inizia domani 2 aprile con Michele Navarra alle ore 16.30.

Prosegue la stagione culturale dei Martedì Letterari del Casinò di Sanremo in segno di continuità con la sua eccellente tradizione.

L’arco temporale aprile - settembre che coincide con la stagione primaverile estiva propone al sempre numeroso pubblico 23 appuntamenti letterari ed artistici che spaziano tra i più diversificati ambiti della cultura contemporanea.
 
Il premio internazionale “Casinò di Sanremo-Antonio Semeria” giunto alla quinta edizione è parte integrante dei Martedì Letterari. Michele Navarra, vincitore della sezione “Narrativa” 2018 presenterà domani 2 aprile ore 16.30 nel teatro dell’Opera il libro “Solo la verità” inaugurando la stagione primaverile, che proseguirà con l’ormai tradizionale “A tavola tra cultura e storia”Barbara Ronchi della Rocca presenterà un lato poco conosciuto della figura di Leonardo da Vinci nel cinquecentesimo dalla sua morte: il suo amore per la buona cucina con il libro: “La tavola di Leonardo”.
 
Proseguendo si alterneranno Marcello Veneziani con la sua “Nostalgia degli dei”, Alberto Ciapparoni che condurrà “A spazzo per Montecitorio”, monsignor Vincenzo Paglia con il saggio “Vivere per sempre”, Domenico Vecchioni con “Donne spia che hanno fatto la storia”, Gennaro Sangiuliano con il suo ultimo libro “Trump vita di un presidente contro tutti”.
 
Antonio di Pietro con il procuratore aggiunto di Imperia, Grazia Pradella racconteranno a trent’anni di distanza cosa è stata Tangentopoli.
 
L’ammiraglio Paolo Pagnotella interverrà sul centenario della Grande Guerra nella storia della Marina.
 
La “Resistenza svelata” è al centro dell’opera di Daniele La Corte mentre Antonio Spadaro illustrerà “Francesco. La saggezza del tempo”.
 
A monsignor Leonardo sapienza la rievocazione di Giulio Andreotti nel centesimo anniversario dalla sua nascita, mentre Luca Ammirati ritorna alla narrativa con “Se i pesci guardassero le stelle”.
 
Anche per il 2019 vengono riproposti i cicli classici della rassegna, curata da Marzia Taruffi, responsabile dell’ufficio stampa e cultura del Casinò di Sanremo: “Grandi Autori”, “Gli Omaggi”, “Arte e Letteratura”, il ciclo “la Cultura della legalità” che vede la preziosa collaborazione dei magistrati Alberto Lari, procuratore di Imperia e Grazia Pradella procuratore aggiunto.
 
Nel ciclo “Arte e Letteratura” si inserirà l’esposizione di Anna Viva: “Le voci, gli amici”, nata dalla collaborazione con la Fondazione Cento Fiori di Savona, il Circolo degli Artisti di Albissola.
Share