Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gianolla: 'Giunta si assuma sue responsabilità su Casinò Venezia'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Enrico Gianolla, delegato Cisl al Casinò di Venezia, evidenzia che anche l'attuale amministrazione comunale ha le sue responsabilità sulla Casa da gioco.

“L'attuale amministrazione comunale non è appena arrivata ma sono due anni che gestisce il Casinò. Anch'essa ha fatto delle scelte, che non sono certamente attribuibili ai lavoratori”. Lo afferma a Gioconews.it Enrico Gianolla, delegato Cisl al Casinò di Venezia che, nel commentare le dichiarazioni dell'assessore Michele Zuin, prosegue chiedendo: “Come mai nel 2016 gli incassi del Casinò sono aumentati di 2 milioni di euro rispetto all'anno precedente ma l'azienda deve essere ricapitalizzata? Le operazioni condotte l'anno passato non hanno rispettato i criteri previsti oppure si è scelto apposta di arrivare alla necessità di ricapitalizzare e ristrutturare?”.

Gianolla interviene anche sulla nuova sede, sul quale è acceso il dibattito politico: “Sono d'accordo che non ci sono i soldi per realizzarla, ma la verità è cha il piano industriale presentato non è un piano industriale. Quelli che si intendono investire a Ca' Noghera sono soldi, peraltro dei cittadini, gettati al vento, in quanto non cambiano il business. Il problema vero è che la gente non viene più al casinò e quindi bisogna radicalmente cambiare il modello di business, ma purtroppo pare che la controparte non abbia la più pallida idea di cosa fare. Un casinò deve avere la possibilità di fare spettacoli, deve avere un hotel deve ristrutturarsi secondo un'altra logica di business, mentre loro vogliono fare solo un maquillage. Il sindaco Luigi Brugnaro ha parlato testualmente di 'stucco e pittura' per Ca' Noghera. A parte che con 'stucco e pittura' non si va da nessuna parte, mi pare che spendere 4,5 milioni di euro di imbianchino sono un po' caretti. Le risorse a disposizione andreebbero investite altrimenti”.

 

Share