Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Venezia, Casinò all'Odg dei lavori del consiglio comunale

  • Scritto da Gt

Il consiglio comunale di Venezia chiamato a occuparsi anche di Casinò, con l'esame di mozioni presentate nel 2016.

Il consiglio comunale di Venezia, convocato per l'11 e il 12 gennaio, dovrà occuparsi anche di Casinò. Questo almeno prevede il corposo ordine del giorno, e che comprende tra le altre due mozioni sulla Casa da gioco che risalgono addirittura al 2016. Ai sensi del comma 3 dell'articolo 1/ter del regolamento interno del consiglio comunale, inoltre, il numero legale per l'esame di esse (oltre che di numerose altre) è ridotto a 16, essendo mancato il numero legale nella seduta del 28 settembre 2017, come del resto pure in precedenza.

In dettaglio, si tratta della mozione del consigliere del Pd Nicola Pellicani "quale futuro per il casinò" che chiedeva un piano industriale per la Casa da gioco che nel fattempo (è datata 13 luglio 2016) è stato presentato e anche approvato dal consiglio comunale. La seconda mozione è invece a firma della consigliera del Movimento 5 Stelle Sara Visman. Dal titolo "Ccontrasto alla ludopatia tra giovani e giovanissim" era stata presentata originariamente in collegamento alla delibera sul 'Regolamento comunale in materia di giochi', ma poi stralciata in quanto, parlando di Casinò, era stata considerata estranea alla materia trattata. La mozione chiede che  il sindaco di Venezia e la giunta prendano “decisamente le distanze dal consiglio di amministrazione della società C.d.V.G.”, per quanto riguarda le promozioni rivolte ai giovanissimi (per quanto maggiorenni) che prendono pèarte ai Giovedì sotto le stelle che nel periodo estivo vengono organizzati nel giardino di Ca' Vendramin Calergi, sede lagunare del Casinò di Venezia

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.