Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Baretta: 'Referendum e Casinò, motivo in più per votare no'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta commenta il possibile referendum sulla separazione tra Venezia e Mestre, e le conseguenze sul Casinò.

“Personalmente non ho alcun dubbio sul fatto che Venezia e Mestre debbano restare unite e non separarsi”. Lo afferma a Gioconews.it il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta, nel commentare il possibile referendum sulla loro separazione. Scendendo nel dettaglio delle conseguenze che ci sarebbero per il Casinò di Venezia, in particolare sulla sede di Ca' Noghera che, in caso di vittoria del sì, andrebbe a ricadere sotto il nuovo Comune di Mestre, con conseguente sua chiusura, Baretta osserva: “Le possibili conseguenze occupazionali e finanziarie sul Casinò, illustrate dall'assessore Zuin, sono un argomento in più per evitare il referendum, in primis, e per votare no se si dovesse fare”.

 

Share