Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gambling Commission: 5 strategie per proteggere consumatori

  • Scritto da Mc

La britannica Gambling Commission rende note le sue strategie per proteggere i giocatori: focus anche sui casinò.

Una nuova strategia per un mercato del gioco ben regolato e che protegga i consumatori. L'ha annunciato la Gambling Commission, in un documento in cui individua cinque aree prioritarie Innanzitutto proteggere gli interessi dei consumatori: la Commissione si aspetta che gli operatori intervengano per mantenere il gioco sicuro e proteggere dai rischi i consumatori e ci sarannodelle sanzioni più severe nei confronto di coloro (tra cui le lotterie) che non trattano in modo equo i clienti. In secondo luogo, prevenire i danni ai consumatori e al pubblico: la Gc si aspetta che essi ricevano maggiori informazioni sul gioco, sui suoi rischi e su come poterli gestire. In terzo luogo, alzare gli standard per il mercato del gioco, per esempio attraverso accordi indipendenti per risolvere i reclami e le dispute. Quarto punto, il ritorno alle “buone cause” per le lotterie, anche in vista del bando per una nuova licenza che sarà assegnata nel 2023. Infine, migliorare la regolazione da parte della Commissione, per esempio nel contatto con i consumatori e nel gestire le questioni pubbliche.

Secondo i dati della Gambling Commission, il gioco è un'attività di intrattenimento per il 63 percento di coloro che l'hanno praticato nell'ultimo anno, ma bisogna trovare un equilibrio tra la scelta e il godimento dei consumatori e i rischi e l'impatto che il gioco può avere sia sui singoli che sull'intera società.

Secondo il presidente della Gambling Commission, Bill Moyes, “si tratta di un'ambiziosa strategia per offrire un gioco più equo e sicuro nei prossimi tre anni. Possiamo avere solo successo coinvolgendo i consumatori e lavorando a stretto contatto con tutti i nostri partner nella regolamentazione e dell'industria. Alla fine di questi tre anni ci aspettiamo di vedere un settore che cerca di aumengare i propri standard, di trattare i clienti in modo equo e di proteggere le persone vulnerabili”.

QUALCHE DATO – Il documento sulle strategie della Gambling Commission contiene interessanti dati anche sulla spesa netta nell'industria del gioco, pari a 13,8 miliardi di sterline: il 31 percento sui giochi online, il 25 sulle scommesse, il 24 alla National Lotteri, il 9 percento nei 148 casino, il 5 nei bingo, il 3 nelle sale arcade e il 3 nelle lotterie varie. Quanto alla spesa online, il 51 percento è avvenuta alle slot, il 43 percento nelle scommesse e il 27 percento negli altri casino games.
Share