Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Al Perla i protagonisti di 'La Storia dell’Amore'

  • Scritto da Sara Michelucci

Presentato il film “La Storia dell’Amore”, della regista Sonja Prosenc nella “Sky Beach” del Perla Casinò & Hotel.

Il Gruppo Hit ha ospitato nella “Sky Beach” del Perla Casinò & Hotel la conferenza stampa di presentazione di “La Storia dell’Amore”, il nuovo film di Sonja Prosenc, visionaria regista slovena, ambientato in diverse location del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia. All'evento hanno partecipato diversi membri della troupe, alloggiata all'Hotel Sabotin per l'intera durata delle riprese. Da segnalare la presenza di Zita Fusco, triestina Doc, tra i protagonisti della pellicola nonché volto noto della Tv italiana.
“La Storia dell’Amore” rappresenta un punto di svolta nella storia del cinema europeo: si tratta della prima co-produzione italo/slovena/norvegese, realizzata in collaborazione con Friuli Venezia Giulia Film Commission.

“La pellicola rappresenta un’ottima occasione di visibilità per il Friuli Venezia Giulia – ha spiegato Guido Cassano, rappresentante del Fvg Film Commission – ed è un esempio concreto di sinergia tra talenti artistici di Paesi diversi, finalizzata ad ottenere un risultato di respiro internazionale. Questa cooperazione, ambientata in una regione di confine, può giovare all'intero sistema audiovisivo dando l'ennesima conferma di quanto un flusso sempre crescente di scambi culturali possa apportare benefici a tutti i Paesi coinvolti”.

La trama del film ruota intorno a una ragazza che indaga nel passato della propria madre morta di recente, finendo per ritrovarsi in un mondo a lei sconosciuto. Il ruolo di protagonista spetta a Doroteja Nadrah, giovane promessa del cinema sloveno, famosa per la sua brillante interpretazione nel film “Class Enemy”. Stella del cast è invece Kristoffer Joner, celebre attore norvegese premiato con il Rising Star Award al Festival di Berlino del 2003. Joner ha recitato in “The Wawe” e in “King of Devil Island”, ma è noto ai più per aver lavorato al fianco di Leonardo Di Caprio in “The Revenant”, la pellicola che è valsa la tanto agognata statuetta al collega americano.
Sonja Prosenc, regista, sceneggiatrice e produttrice già nominata agli Oscar 2016 con “The Tree”, candidato come miglior film sloveno, si è detta soddisfatta delle prime riprese, iniziate lo scorso 26 giugno a Gorizia: “per me è un onore essere a capo di un progetto così importante per tre Paesi diversi. “History of Love” può rappresentare un grande passo avanti per tutto il panorama cinematografico in Europa, avvicinando gli spettatori a luoghi di straordinaria bellezza che abbracciano il mio Paese e l’Italia, ai quali sono molto legata. Grazie alle mie esperienze lavorative precedenti ho acquisito grande familiarità con questo territorio, indirizzando personalmente la scelta delle location del film sull'Isontino e il Goriziano, e su città come Trieste, Monfalcone e Bolzano. Altrettanto importante giudico il coinvolgimento di un cast internazionale di talento, che contempla anche l'interprete norvegese Kristoffer Joner. Trovo fondamentale anche la scelta di condividere lo stesso hotel, in modo tale che autori e attori possano rimanere fianco a fianco al termine delle riprese giornaliere, sviluppando legami ancora più forti ed espressivi”. 

Zita Fusco, ha affermato: “Nonostante la comunicazione tra attori e produttori sul set sia inevitabilmente in un inglese ricco di accenti diversi, parliamo tutti la stessa lingua, quella dell'entusiasmo e della dedizione che Sonja Prosenc ha saputo trasmettere al progetto e ai suoi protagonisti. In questi giorni sto vivendo un'esperienza incredibile: mi trovo a poca distanza da casa mia, ma sono allo stesso tempo inserita in un contesto internazionale in grado di garantire apprendimento e crescita professionale ad altissimi livelli.
Eurimages, il fondo di supporto culturale del Concilio Europeo, ha annunciato di aver inserito il film fra le 25 pellicole selezionate per la fruizione di aiuti economici. Fondi che andranno ad aggiungersi a quelli già stanziati da enti sloveni e norvegesi. Il lungometraggio ha già riscosso giudizi estremamente positivi dalla critica, classificandosi al primo posto nel forum When East Meets West (Wemw) tenutosi a Trieste lo scorso gennaio. La pellicola ha anche ricevuto la borsa di studio Eave e vinto il premio Trl Espresso, garantendosi automaticamente la selezione al prossimo New Cinema Network per la co-produzione di Roma e il Production Finance Market di Londra, in programma il prossimo ottobre. 
“La Storia dell’Amore” è un progetto della società di produzione slovena Monoo, in collaborazione con la norvegese Incitus e l’italiana Nefertiti Film.
Share