Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tangenti per la legge sui casinò, scandalo in Brasile

  • Scritto da Michela Carboni

Fa scandalo il Brasile la notizia di presunte tangenti per favorire l'approvazione della legge sui casinò, che potrebbe essere ora ritirata.

Il disegno di legge mirante a consentire casinò in Brasile potrebbe subire un brusco rallentamento, dopo che Eike Batista (nella foto), uno tra i più ricchi uomini non solo del Paese ma del mondo, è stato accusato di aver pagato tangenti affinchè la proposta venisse approvata dal Congresso.

Eike Batista è oggetto di processo per una corruzione da 16,5 milioni di dollari nei confronti dell'ex governatore di Rio de Janeiro, oltre che per altri capi di puntazione correlati. Sta ora cooperando con i pubblici ministeri per patteggiare la pena e ha offerto dettagli sulle tangenti che aveva versato in cambio del fatto che andasse avanti il disegno di legge che consente l'espansione dei casinò.

Il disegno di legge punta a introdurre 35 casinò in Brasile e offre a ogni suo stato l'opportunità di costruirne uno o più, a seconda del numero di abitanti. Il disegno di legge potrebbe essere ora ritirato. Sono passati oltre settant'anni da quando il Brasile ha legalizzato i casinò e molti sostenitori e operatori speravano che il progetto di espansione fosse approvato entro il 2017. Dopo il mega scandalo scoppiato, in molti temono che si dovrà attendere ben più a lungo.

 

 

Share