Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Casinò terrestri, l'online diventa reale

  • Scritto da Anna Maria Rengo

I proventi del gioco online sono in crescita per i casinò terrestri, alle prese con una nuova opportunità di business.

I dati di maggio dei casinò italiani mostrano, per tre su quattro, una flessione degli incassi rispetto all'anno passato, a dimostrazione di quanto c'è ancora da fare per invertire la tendenza e per far quadrare i conti aziendali. Tuttavia gli incassi riportati nei prospetti di Federgioco non includono una voce, sempre di gioco (quindi non i biglietti di ingresso, che si pagano solo a Venezia, e neanche relativi ai consumi legati a cibo e bevande) e che è invece comune e crescente: quella sull'online, chance offerte dalla normativa che tutti e quattro, con tempi e modalità diverse, hanno voluto cogliere. Il gioco virtuale è sempre più legato e non opposto a quello fisico ed è anche strumento di marketing del brand e di attrazione di nuova clientela.

Tra l'altro, è un segmento in crescita la cui inclusione nel conteggio complessivo avrebbe effetti non trascurabili nel capire l'effettivo andamento degli incassi dei casinò e che è considerato con grande attenzione negli ultimi piani industriali presentati alle proprietà. Non sarà il gioco online a riportare in pareggio i bilanci dei casinò, è neanche a salvare i lavoratori a rischio esubero a Saint Vincent e Venezia,  Ma certamente il business dei casinò cosiddetti terrestri è radicalmente cambiato e c'è anche questa variabile da considerare se si vuol restare competitivi o perlomeno resistere agli urti della crisi. Tra l'altro, i casinò hanno una carta che altri concessionari non hanno, a meno che non se la vogliano far prestare  (dei casinò, appunto!): l'online live ha un sapore di autenticità che manca ad altri surrogati e un set allestito in una vera casa da gioco ha certamente più appeal di quello che si trova in uno studio televisivo. Considerando queste peculiarità, il futuro dei casinò "land based", dei loro croupier e dipendenti amministrativi, sembra essere più variegato e meno fosco.

 

Share