Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Trattati Roma, De Bortoli a Sanremo per anniversario firma

  • Scritto da Redazione

Ferruccio De Bortoli sarà ospite ai Martedì Letterari in occasione del 60esimo anniversario della firma dei Trattati di Roma.

Dopo la pausa festivaliera e lo svolgimento del Festival della Legalità e delle Idee riprendono i Martedì Letterari del Casinò di Sanremo. Il 21 febbraio il sessantesimo anniversario del trattato di Roma sarà un interessante 'pretesto”'per analizzare l’evoluzione dell’Unione Europea alla luce di un percorso storico, che ha assicurato la pace per gli Stati membri. Sulle tematiche europee si incentrerà la prolusione di Ferruccio De Bortoli, presidente della Longanesi, scrittore e già direttore di alcune delle più prestigiose testate giornalistiche nazionali. L’incontro è stato inserito nel piano di formazione dei Docenti e dell’Ordine dei Giornalisti.
Ferruccio De Bortoli è nato a Milano nel 1953. Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza ed è giornalista professionista dal 1975. Ha diretto due volte il Corriere della Sera, dal 1997 al 2003 e dal 2009 al 2015. E il Sole-24 Ore dal 2005 al 2009. E’ stato editorialista della Stampa. Nel 2003-2004 ha ricoperto l’incarico di amministratore delegato della Rcs Libri e presidente di Flammarion e Casterman. E’ stato, inoltre, vicepresidente dell’Aie, l’associazione italiana degli editori e membro dei consigli di Adelphi, Skira e Marsilio. Presidente della fondazione teatro Franco Parenti e consigliere dell’associazione amici del Poldi Pezzoli. Attualmente è presidente di Vidas e della casa editrice Longanesi. Scrive per il Corriere della Sera e il Corriere del Ticino.

LA MOSTRA D'ARTE - Alle ore 16.00 in collaborazione con il Circolo degli Artisti di Albissola Marina e la Fondazione 100 Fiori verrà inaugurata la mostra di ceramiche dedicata a Luciana Bertorelli, emiliana di nascita, integrata nella tradizione della ceramica albissolese. E’ stata allieva a Genova del pittore Nobile e dello sculture Barbieri per approfondire la ceramica con Garbarino e Cimatti. I mezzi espressivi di elezione per Luciana Bertorelli sono la terracotta, le terre refrattarie trattate con smalti, ossidi o engobbi. Come ha scritto Silvano Godani la sua produzione artistica è “natura naturata, ma anche al tempo stesso natura naturante. Quasi a confermare più o meno inconsciamente, la sottile linea di demarcazione che separerebbe spirito e memoria. (…) Luciana Bertorelli interpreta l’eterno problema del rapporto tra fede e ragione, tra carnale passione ed estasi spirituale”.
La mostra (che durerà fino al prossimo 5 marzo) è composta da una selezione di opere rappresentative del suo percorso di maturazione artistica.
 
Share